LA CRISI

Abruzzo Engineering, i lavoratori ricevuti da Del Corvo

Approvato in Consiglio ordine del giorno

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2917

L’AQUILA. Questa mattina durante la seduta del Consiglio provinciale dell'Aquila, sono stati ricevuti i lavoratori di Abruzzo Engineering S.p.A dove la Provincia dell'Aquila partecipa con quote del 10%.
Il presidente del Consiglio Filippo Santilli, d'intesa con l'intero Consiglio, ha sospeso la seduta per poter ascoltare insieme ai capigruppo consiliari e al presidente della Provincia Antonio Del Corvo una delegazione dei lavoratori che al termine dell'incontro hanno espresso soddisfazione per le parole di Del Corvo.
Il presidente «ha dimostrato di conoscere fino in fondo la problematica» e la stessa amministrazione provinciale ha mostrato già interesse con un atto concreto di Giunta (delibera n.177 dell' 8 novembre 2010), chiedendo inoltre di poter mettere in piedi un'azione soddisfacente.
La risposta è arrivata dai Capigruppo consiliari, Armando Floris, Pierpaolo Pietrucci, Gianluca Alfonsi, Leonardo Gattuso, Fabio Bisegna, Emilio Cipollone, Paolo Federico, Lucia Pandolfi, Mauro Rai e Stefania Pezzopane.
I dieci consiglieri hanno firmato un ordine del giorno, poi approvato all'unanimità dal Consiglio provinciale, dove si impegna il Presidente della Giunta ad esercitare ogni azione tesa al mantenimento della società e ad istituire un tavolo tecnico Istituzionale coinvolgendo i soggetti interessati affinché si raggiungano gli obiettivi prefissati.
La situazione di Abruzzo Engineering oggi è questa: 85 persone lavorano presso l'ufficio per la ricostruzione del Comune de L'Aquila e 20 presso il Genio civile della Provincia. Ci sono poi una quindicina di lavoratori che svolgono part time i servizi di direzione. Il resto dei lavoratori (190 in tutto) è in cassa integrazione.
La socità è stata messa in liquidazione dalla Regione Abruzzo ed il pericolo è che a breve le commesse termineranno e così la possibilità di pagare i dipendenti.