TV

Le Iene prese per i capelli dall’onorevole Gabriella Carlucci

Stasera la puntata su Italia 1

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6098

Le Iene prese per i capelli dall’onorevole Gabriella Carlucci
TELEVISIONE. Nel nuovo appuntamento con "Le Iene Show" di questa sera verrà trasmesso un servizio di Filippo Roma che, nel Comune di Margherita di Savoia, incontra il sindaco della cittadina pugliese, nonché onorevole, Gabriella Carlucci.

La Iena giunta nel comune, cerca il primo cittadino per chiederle informazioni in merito ad una sentenza di un Giudice del Lavoro che la condanna a pagare 13 mila euro ad una sua ex assistente parlamentare, pagata in nero per due anni. Roma sottopone all'attenzione dell'onorevole anche le dichiarazioni fatte da Rocco Castagna, un uomo che afferma di essere stato per 4 anni assistente della Carlucci senza ricevere, a suo dire, alcun tipo di compenso per le sue prestazioni. Per comprovare la veridicità delle sue affermazioni, la Iena raccoglie le affermazioni di diversi altri assistenti parlamentari tutt'ora in attività, che confermano di conoscere Castagna. Lo stesso Castagna mostra, inoltre, il tesserino rilasciatogli per entrare nella segreteria politica di Gabriella Carlucci.
La discussione, però, degenera immediatamente al punto che l'inviato di Italia 1 viene preso per i capelli dall'onorevole mentre una seconda persona cerca di oscurare la telecamera coprendola con degli abiti prima che il primo cittadino si allontani. La Carlucci se l’era presa con le Iene anche negli anni scorsi, e precisamente con il Trio Medusa che voleva comminargli una (finta) multa a causa delle assenze in parlamento. Anche in quella occasione non l’aveva presa bene e aveva sottratto un microfono al programma tv.
Sempre nella puntata di questa sera Nadia Toffa fa luce su alcune presunte irregolarità di un sito di poker online con dominio ".com" denunciate alla Iena da un giocatore, nonché ex-agente del sito stesso..

Angela Rafanelli accende i riflettori su un'ordinanza del 2005 che l'allora sindaco di Verbania aveva firmato per limitare l'utilizzo delle slot-machine e dei giochi a premi nel comune dalle ore 15.00 alle ore 22.00. Mauro Casciari indaga su una nota azienda multinazionale del videonoleggio, la cui succursale italiana è in liquidazione. La Iena racconta che a casa di oltre 60.000 clienti (e non) sono giunte richieste di pagamento per un totale di 3 milioni di euro senza che fosse indicata alcuna motivazione, con minacce di azioni legali in caso di mancato versamento. Casciari raggiunge, quindi, il liquidatore della società per avere delucidazioni in merito alle strane lettere recapitate...