Un pezzo di Casa dello Studente in missione nello spazio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1506

L'AQUILA. Il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente ha chiesto al prefetto Giovanna Maria Iurato la convocazione urgente di un tavolo per la sicurezza e l'ordine pubblico.

 

Lo scopo, ha spiegato Cialente, è quello di affrontare tutte le problematiche connesse alla mobilità aquilana, urbana ed extraurbana, soprattutto alla luce degli incidenti delle ultime ore.

Dopo il terremoto del 6 aprile 2009 il nuovo assetto urbano della citta', la rinnovata localizzazione di diverse attivita' commerciali e produttive e la presenza di sempre piu' numerosi cantieri hanno determinato infatti un aumento esponenziale del traffico, soprattutto nelle arterie di collegamento tra la citta' e la periferia o le frazioni. «Si rende pertanto necessaria», ha chiesto Cialente, «una nuova analisi complessiva della situazione, con riferimento particolare alla tutela della sicurezza e dell'incolumita' di automobilisti e pedoni, soprattutto in previsione - ha concluso il primo cittadino - di un incrementarsi delle problematiche legate al traffico nei prossimi mesi, proprio per l'acuirsi dei fattori sopraelencati».

Sempre ieri il primo cittadino ha annunciato che una pietra della Casa dello Studente dove persero la vita 9 giovani sarà portata nello spazio dagli astronauti della prossima missione spaziale STS-134, l'utlima in ordine di tempo del Programma Space Shuttle.

La pietra, donata ieri dal primo cittadino, sarà portata in missione, autografata e restituita all'Aquila quale dono alla città e custodita in una teca e consegnataal Museo nazionale cittadino. L'Aquila sarà ricordata quindi per essere stata la prima città ''a recarsi" nello spazio. La Missione STS-134 La missione spaziale STS-134 è l'ultima missione del Programma Space Shuttle Endeavour: avrà il compito di trasportare sulla ISS l'esperimento AMS (Alpha Magnetic Spectrometer) ed anche 6 esperimenti selezionati nell'ambito di un bando ASI a livello nazionale.

L'esperimento della G & A Engineering è denominato APE (Astronaut Personal Eye), è stato giudicato sia da ASI che da NASA primo in graduatoria ed è un progetto cofinanziato da ASI. La G & A Engineering ha realizzato a Carsoli tutti i rivelatori al Silicio impiegati nell'esperimento AMS.

I due esperimenti saranno posti in orbita sulla ISS con la missione STS 134 ed operati dagli astronauti Roberto Vittori Mission Specialist.

La missione, che vedra' il supporto tecnico della G & A Engineering di Oricola (L'Aquila) e' stata presentata oggi nella sede di Confindustria del capoluogo alla presenza dei due astronauti Gregory Johnson e Roberto Vittori. Sempre ieri il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, ha ricevuto a Palazzo Chigi i rappresentanti del Gruppo Saviola. L'azienda e' impegnata al recupero del legno proveniente dalle macerie del terremoto dell'Aquila che viene trasformato in pannelli ecologici, destinati al settore dell'arredamento d'interni. Letta ha apprezzato l'iniziativa dell'azienda e ha ringraziato per l'impegno profuso nella rimozione delle macerie: «E' come se un pezzo dell'Aquila distrutta dal sisma - ha osservato - sopravvivesse nei nuovi tavoli, armadi, cucine presenti nelle case degli italiani».

 05/10/2010 13.30