Terremoto di 3.3 a L’Aquila: torna la paura, l’incubo continua

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4915

L’AQUILA. Ancora scosse di terremoto nell’Aquilano. Ieri sera alle 23.13 in molti hanno avvertito il sisma di magnitudo  3.3.* LA LISTA DEI TERREMOTI IN TEMPO REALE. * LA MAPPA DEI TERREMOTI IN TEMPO REALE

L’AQUILA. Ancora scosse di terremoto nell’Aquilano. Ieri sera alle 23.13 in molti hanno avvertito il sisma di magnitudo  3.3.

* LA LISTA DEI TERREMOTI IN TEMPO REALE. * LA MAPPA DEI TERREMOTI IN TEMPO REALE

Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV nel distretto sismico dell’Aquilano nell’area di Barisciano, Barete, Campotosto, Capitignano, Fossa, Lucoli, Ocre.

Il sisma è stato localizzato a circa 9,6 km di profondità. Il giorno prima, il 17 ottobre, un’altra scossa di magnitudo 2 era stata registrata nella Marsica.

Il terremoto non ha mai lasciato il capoluogo abruzzese e di tanto in tanto si riaffaccia a turbare la vita ancora sconvolta dal 6 aprile 2009. Nel mese di ottobre sono state in totale tre le scosse monitorate nella zona superiori a magnitudo 2.

A settembre, invece, cinque scosse sono state registrate nel distretto del Gran Sasso. Dalla lista riportata dall’Istituto nazionale di Vulcanologia si nota tuttavia una sensibile diminuzione dei fenomeni rispetto ad un anno fa, attestandosi su una media di circa dieci fenomeni registrati al mese. Solo 12 mesi fa invece il numero era di gran lunga più elevato arrivando anche a 50.

La scossa di ieri però è stata la più forte degli ultimi mesi e la paura è subito rimbalzata su Facebook. Impossibile non ritornare con la mente alla forte scossa delle 23 del 6 aprile di magnitudo 3.9 che era stato solo il preannuncio di quella più devastante delle ore 3.32 e che a molti ha salvato la vita, decidendo di dormire fuori casa.

Nel social network si rilancia la notizia e si sottolinea l’incubo che non è ancora terminato o «l’orco cattivo che torna ad urlare». Un orco del quale gli Aquilani non si libereranno poiché vivono in zona sismica ma con il quale dovranno imparare a convivere anche riuscendo a mettere in sicurezza le loro case.

19/10/2011 6.48