RUGBY

L’Aquila Rugby e la maglietta con la scritta: «… il fatto non sussiste»

Esordio con vittoria e protesta: sconfitta 36-12 la Capitolina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

156

L’Aquila Rugby e la maglietta con la scritta: «… il fatto non sussiste»

 




L’AQUILA. «6-4-2009 … il fatto non sussiste». La scritta sulla maglia è evidente come la protesta messa in campo dall’Aquila Rugby che come aveva già fatto in passato ha voluto manifestare la propria vicinanza alla popolazione aquilana indignata per la assenza di giustizia sulle inchieste del post terremoto.

Una protesta silenziosa e pacata che però sottolinea l’incapacità della magistratura nel perseguire i responsabili reali di fatti che ormai sono accertati come il terremoto o le responsabilità umane nel costruire in maniera sbagliata, sottovalutare pericoli o trascurare opere di messa in sicurezza su edifici che si sapeva non avrebbero retto ad un terremoto.

La protesta segue il totale proscioglimento dalle accuse per Guido Bertolaso, l’uomo a capo della Protezione civile, ha gestito con pieni poteri tutta la prima fase del terremoto aquilano.

    

Ma torniamo allo sport...

Inizia con il piede giusto il campionato nazionale di Serie A per L'Aquila Rugby Club, che di fronte al numeroso pubblico del “Fattori” esordisce nella fase territoriale (girone 4) con una vittoria per 36-12 (5-0) sull'UR Capitolina, una delle squadre più accreditate del girone.

Parte subito bene Il XV di Troiani e Rotilio che va in meta dopo il primo giro di orologio grazie al buco creato da Nicolò Speranza nella difesa avversaria. La giovane apertura Filippo Di Marco trasforma. Reagisce immediatamente la Capitolina che trova il pareggio con la marcatura di Alessandro Iacolucci. L'Aquila subisce la pressione dei romani ma nella seconda parte del primo tempo tenta e riesce nell'allungo: al 27' è il tallonatore Nicola Rettagliata – tra i migliori in campo – a schiacciare tra i pali, seguito dal capitano Alessandro Cialone tre minuti più tardi. L'unico calcio piazzato della gara, messo a segno da Di Marco, manda le squadre negli spogliatoi sul 24-7.

Nel secondo tempo la partita scende vistosamente di ritmo, ma L'Aquila continua a difendere bene, respingendo i tentativi di rimonta della Capitolina. Dopo nove minuti una bella azione del pack neroverde porta alla quarta meta, quella del bonus offensivo, firmata Luciano Montivero. Nella parte centrale della ripresa la Capitolina va all'assalto, ma i neroverdi tengono bene sui punti di incontro. Il finale vede L'Aquila in inferiorità numerica – per due gialli prima a Cialone e poi a Gentile – ma comunque a segno con la quinta meta di Giorgio Erbolini, che si invola dopo uno splendido intercetto. Nell'ultima azione arriva anche la seconda meta della Capitolina, con Stefano Bitonte.

«E' stato un esordio vincente e in larga parte convincente rispetto a quanto ci eravamo prefissati prima della partita – afferma il direttore tecnico Vincenzo Troiani – all'inizio abbiamo fatto errori di frenesia, ma siamo stati bravi ad allentare la loro pressione, e con pazienza abbiamo iniziato a muovere bene il pallone».

«Dobbiamo sicuramente migliorare la qualità e la continuità di gioco – continua il coach – perché troppo spesso abbiamo problemi sui punti di incontro».

Buona la prima, comunque, per una squadra che soprattutto palla alla mano ha divertito e fatto applaudire il “Fattori”.

Prima della partita il XV neroverde ha indossato la t-shirt “Il fatto non sussiste: 6 aprile 2009”, in ricordo di Ciccio Sebastiani e di tutte le vittime del terremoto, ed in seguito alla sentenza nel processo “Grandi Rischi bis” emessa venerdì scorso all'Aquila.

In mattinata, invece, il concentramento regionale organizzato dal Comitato regionale Fir in collaborazione con Rugby Experience, ha visto la partecipazione di circa 250 bambini e bambine nelle categorie U6, U8, U10 e U12. Hanno partecipato al concentramento le società Arnold (Roma), Avezzano e Polisportiva L'Aquila.


____


L'Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – Domenica 2 ottobre 2016

Campionato nazionale di Serie A – Fase territoriale, girone 4 – I giornata


L'AQUILA RUGBY CLUB – UNIONE RUGBY CAPITOLINA 36-12 (24-7)

Marcatori: p.t. 1' m. Speranza tr. Di Marco (7-0); 23' m. Iacolucci tr. Colizzi (7-7); 27' m. Rettagliata tr. Di Marco (14-7); 30' m. Cialone tr. Di Marco (21-7); 40' cp Di Marco (24-7); s.t. 49' m. Montivero (29-7); 75' m. Erbolini tr. Cialente (36-7); 78' m. Bitonte (36-12).

L'AQUILA RUGBY CLUB: Palmisano (70' Santavenere); Erbolini, Antonelli (52' Caiazzo), Cortés, Giorgini; Di Marco, Speranza (65' Cialente); Ceccarelli (65' Ponzi), Cerasoli, Basha; Vaschi (70' Gentile), Cialone; Montivero (55' Cacchione), Rettagliata, Schiavon (52' Barducci).

All.: Troiani / Rotilio

UNIONE RUGBY CAPITOLINA: Cesari; Aquisti, Molaioli (37' Rebecchini), Iacolucci, Innocenti (41' Tartaglia); Colitti, Vannini; Cerqua (52' Scoccini), Iachizzi, Bitetti; Martire, Frezza; Forgini (57' Bonini), Polioni (55' Gentile), Marsella (55' Bitonte).

All.: Orsini

Arbitro: Cerino (Napoli)

Cartellini: 10' giallo Iachizzi (Capitolina); 68' giallo Cialone (L'Aquila); 78' giallo Gentile (L'Aquila)

Calciatori: Di Marco (L'Aquila) 4/5; Colizzi (Capitolina) 1/1; Cialente (L'Aquila) 1/1; Vannini (Capitolina) 0/1.

Note: giornata mite, terreno in ottime condizioni, spettatori 400 circa.

Punti conquistati in classifica: L'Aquila Rugby Club 5; Unione Rugby Capitolina 0.