PIANELLA

Post sisma, per le scuole di Pianella 760 mila euro

Arrivato il finanziamento per le strutture cittadine

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1570

 Post sisma, per le scuole di Pianella 760 mila euro
PIANELLA. Il Comune di Pianella ha ottenuto il finanziamento regionale di circa 760mila euro da destinare alla riparazione dei danni arrecati alle scuole cittadine dal terremoto del 6 aprile 2009.

«Un obiettivo importante che servirà principalmente a garantire la massima sicurezza e la tutela dei dirigenti, docenti e ragazzi che ogni giorno frequentano le nostre strutture scolastiche lesionate dal sisma», ha commentato il sindaco di Pianella Giorgio D’Ambrosio. Saranno precisamente dell’importo complessivo di euro 758.400,00 – ha spiegato il sindaco D’Ambrosio – i fondi destinati alla riparazione dei danni arrecati agli edifici scolastici dal terremoto dell’anno 2009. «Un risultato ottenuto grazie all’istanza rivolta dall’amministrazione comunale alla Regione Abruzzo in data 3 ottobre 2011 e subito accolta dal Commissario Delegato per la Ricostruzione, con proprio Decreto n° 89 del 27-12-2011 avente ad oggetto “Interventi in materia di edilizia scolastica – Art. 4 – comma 4 D.L. 39/2009 – Modifiche e integrazioni al Decreto del Commissario Delegato per la Ricostruzione n° 61 del 17 maggio 2011».
La somma totale di euro 758.400,00 verrà ripartita tra gli istituti scolastici cittadini: alla Scuola Primaria di Pianella C.U. verranno destinati euro 398.500,00, all’Istituto Comprensivo di Pianella C.U. euro 300.000,00, alla Scuola Primaria di Cerratina euro 27.500,00 e, infine, alla Scuola dell’Infanzia di Pianella C.U. euro 32.400,00.
«Dalle perizie tecniche relative ai vari edifici – ha precisato il sindaco D’Ambrosio - si rileva che gli interventi previsti consistono, sostanzialmente, in adeguamenti e miglioramenti della resistenza delle murature, sarciture localizzate, realizzazione di giunti tecnici, irrigidimento di orizzontamenti, riduzione di carichi e azioni sollecitanti, ripristino della continuità strutturale, miglioramenti di alcune parti della struttura fondale. A tali lavori di ripristino vanno naturalmente aggiunti interventi di rifacimento di intonaci e tinteggiature, per completare le opere sotto l’aspetto della salubrità e dell’igiene. I nostri tecnici sono già in piena fase di progettazione e contiamo di appaltare i lavori al più presto, al massimo entro la fine dell’anno 2012. Si tratta di interventi indispensabili proprio per garantire ai nostri alunni e ai loro genitori la tranquillità di poter studiare in ambienti sicuri e a norma».