Cgil L’Aquila chiede una proroga della sospensione Irpef

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4800

L’AQUILA. La segreteria provinciale della Cgil dell'Aquila chiede al Governo un provvedimento immediato affinchè sia prorogata la sospensione dell'Irpef, già prevista fino al 30 novembre 2009.


La proroga della sospensione dell'Irpef aiuterebbe infatti le famiglie ad affrontare con meno difficoltà, anche nei prossimi mesi, la forte crisi occupazione e salariale che sta interessando tutto il sistema economico provinciale.
Una maggiore disponibilità di liquidità - dice la Cgil - consentirebbe anche di sostenere la debole domanda di consumi.
La mancata proroga, insieme alla riattivazione del pagamento dei mutui (prevista a gennaio 2010), coinciderebbe altresì con un periodo in cui le famiglie e le imprese dovranno affrontare un aumento delle spese legato alla ricostruzione, determinando una situazione a dir poco drammatica.
La Cgil dell'Aquila infine ritiene che l'Irpef debba essere restituita nello stesso numero di anni, con le stesse modalità e nelle stesse quantità che il precedente governo decise in occasione del terremoto in Umbria e nelle Marche.

LUNEDI' VII COMMISSIONE A L'AQUILA PER UFFICI GIUDIZIARI

Intanto lunedì prossimo la VII Commissione del Consiglio Superiore della Magistratura competente per l'organizzazione degli Uffici giudiziari, presieduta dal Consigliere Cosimo Maria Ferri, si recherà a L'Aquila per una verifica sul terreno delle esigenze degli Uffici giudiziari e degli operatori del diritto del distretto a otto mesi dal terremoto.
L'importante iniziativa consiliare, che fa seguito ad altre realizzate subito dopo il sisma, si legge in una nota del Csm, si propone in particolare di accelerare la creazione di un tavolo di lavoro cui partecipino i dirigenti degli Uffici giudiziari interessati, il Ministero della Giustizia, i rappresentanti degli Ordini forensi e del personale amministrativo, gli Enti locali, gli esperti delle discipline di settore per l'edilizia giudiziaria e l'innovazione tecnologica, in modo da garantire la conoscenza concreta e la soluzione più rapida possibile delle problematiche locali.
Nella seduta plenaria di mercoledì 18 novembre, il Consiglio Superiore della Magistratura discuterà le pratiche relative all'aumento dell'organico della Procura della Repubblica presso il Tribunale e della Corte d'Appello di L'Aquila.
In via di urgenza e' stata già disposta la pubblicazione straordinaria di un posto vacante di Sostituto Procuratore Generale della Repubblica del capoluogo abruzzese.

13/11/2009 10.23