L’Express: «Berlusconi buffone d’Europa». FT:«suggerimenti per il premier»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6336

L’Express: «Berlusconi buffone d’Europa». FT:«suggerimenti per il premier»
LA STAMPA ESTERA. La stampa estera guarda con sguardo iper critico l’evolversi di questo G8. Non mancano attacchi violenti e polemiche.

E più che del summit le pagine della stampa estera sono piene di articoli che parlano del premier e delle sue vicende personali che hanno tenuto banco nelle ultime settimane.
Il settimanale francese l'Express ci va giù pesantissimo con un articolo dal titolo: “Berlusconi il buffone d'Europa" e si ripercorrono gli scandali degli ultimi mesi, le vicende con la moglie Veronica Lario e le accuse della donna di frequentare minorenni.
«Ma gli scandali non lo hanno fermato», scrive il settimanale, «e Berlusconi grida al complotto».
«Silvio ride sempre», continua il giornale, «è questa la sua arma di conquista. Centinaia di volte è stato creduto morto, centinaia di volte è risorto. Berlusconi ha inventato un nuovo modello di leadership», si legge ancora, «soffocando i veri problemi del paese con gli scherzi».
E poi si ripercorre la carriera imprenditoriale, quella delle tv commerciali, diventate «la principale agenzia di socializzazione del paese», fatta anche di «veline mezze nude. Non ragionamento, ma slogan pubblicitari».



Secondo il Financial Times, invece, gli organizzatori italiani del G8 avrebbero voluto predisporre un canale audio segreto tra la sala che ospita le riunioni dei leader mondiali e le delegazioni al seguito, sistemate in due stanze esterne.
Il quotidiano finanziario britannico ha appreso di questo progetto da una fonte ufficiale che ha parlato in condizione di anonimato.
Il FT riferisce anche di aver ottenuto un documento ufficiale, scritto da un membro dello staff dell'organizzazione, in cui si invitava alla cautela: «Attenzione a non dire alle altre delegazioni dei nostri dispositivi, altrimenti tutti li vorranno e ciò non è possibile».
La funzione del collegamento audio - scrive il FT - avrebbe dovuto essere quella di fornire in tempo reale suggerimenti al premier italiano Silvio Berlusconi, che è presidente del G8. Per prassi le riunioni dei leader del G8 non vengono registrate e non ci sono collegamenti audio con l'esterno. I vari capi di governo sono accompagnati solo da uno «sherpa», il quale può comunicare con le delegazioni all'esterno della sala attraverso una penna digitale.
La notizia viene ripresa anche da El Mundo
Il Times,  invece, ha sottolineato che l'elogio di Barack Obama per l'integrità e la gentilezza dell'Italia era riferita al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e non a Berlusconi.
Al suo arrivo a Roma, il presidente degli Stati Uniti ha lodato pubblicamente il «grande leader» dell'Italia, figura che riscuote «l'ammirazione di tutto il popolo italiano» non soltanto per il suo incarico pubblico ma anche per la sua «integrità e gentilezza».
«Voglio confermare che ogni cosa che ho sentito su di lui è vera: è uno straordinario gentleman e un grande leader di questo paese», ha detto Obama. Ma, ci tiene a sottolineare l'edizione odierna del Times, l'inquilino della Casa Bianca non parlava di Silvio Berlusconi, bensì del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
El Pais,  invece, scrive: Obama «ha evitato tutti i riferimenti diretti al primo ministro accusato per gli scandali della prostituzione» ed ha ricevuto «una ovazione delle forze di sicurezza e di soccorso tra le rovine del terremoto».
Il Guardian che nei giorni scorsi aveva parlato di una possibilità per l'Italia di essere esclusa dal gruppo degli 8 ha sottolineato che critiche all'organizzazione del summit a L'Aquila sono state espresse anche dal prestigioso New York Times. E così il Guardian ironizza: «Se il New York Times non si qualifica come un "grande" giornale, allora questo dovrebbe essere un club davvero esclusivo», riferendosi quindi alle critiche mosse dal premier Berlusconi che aveva definito il giornale Britannico come «un piccolo giornale».
L'Indipendent tira in ballo le vicende “private” del premier italiano e scrive: «è stato come se gli ultimi due mesi di appariscenti rivelazioni sulla sua vita privata non sono state altro che un orribile sogno».
Per il Chicago Tribune tutta l'attenzione è concentrata sulle «accuse che hanno danneggiato Berlusconi».
E per il Los Angeles Times, la vita privata del premier si mescola ai temi del vertice: «Le scosse di assestamento che era lecito attendersi all'Aquila potrebbero essere di altro tipo».
Anche la televisione araba Al Jazeera ha dedicato spazio al G8, parlando di summit offuscato dagli scandali legati al premier italiani. Ci si è chiesti se questo vertice internazionale riuscirà a far migliorare la reputazione del premier.
a.l. 09/07/2009 11.06