Maroni consegna medaglia d'oro alla Polizia dell'Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1429

L'AQUILA. Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, ha consegnato la medaglia d'oro alla polizia de L'Aquila per l'attività di soccorso prestato con le altre forze dell'ordine e con i volontari nell'emergenza del post-terremoto.


La consegna e' avvenuta nell'ambito delle celebrazioni del 157esimo anniversario della fondazione del Corpo, nel parco antistante la questura locale.
«Sono qui per dire grazie alla mia istituzione», ha detto nel suo intervento il capo della polizia, Antonio Manganelli, «per tutto quello che ha fatto, e per dire grazie alle associazioni sindacali per la compattezza con cui hanno assistito i colleghi in momenti tanto difficili. Ho sempre definito l'anniversario della fondazione come il 'compleanno' della polizia, ma quella di oggi non e' una festa e non ci saranno premiazioni per i più meritevoli: non ci sembrava giusto fermarci a piccole celebrazioni davanti allo straordinario lavoro di tutti e, soprattutto, davanti ai lutti e alle sofferenze della collettività che portiamo sulla nostra pelle».
Quello di oggi, ha aggiunto Manganelli, «e' anche un giorno di consuntivi: queste tende (quelle che ospitano alcuni uffici della questura, lesionata dal sisma, ndr.) sottolineano la dignità di un lavoro andato avanti senza sosta, in cui l'efficienza ha marciato di pari passo con la forza d'animo. Ma un compleanno e' anche un giorno della memoria, la memoria di chi non c'e' più e che oggi ricordiamo con una cerimonia che vuole essere un momento di incontro in cui ci stringiamo intorno ai familiari di tutte le vittime».
Successivamente, il ministro Maroni e il prefetto Manganelli, insieme con il prefetto de L'Aquila, Franco Gabrielli, hanno partecipato all'inaugurazione della nuova Prefettura della caserma dei sottufficiali delle Fiamme Gialle, a Coppito.
Anche a Chieti si è celebrata la festa della Polizia presso il Supercinema e la giornata è stata l'occasione per fare un consuntivo dal primo maggio 2008 al 30 aprile 2009.
Sono 96 le persone arrestate, 531 quelle denunciate, 43.241 quelle controllate dalla Polizia di Stato
Nello stesso periodo sono stati sequestrati 1,3 chilogrammi di stupefacenti, contestate 20.293 infrazioni al codice della strada, eseguiti 1.700 interventi di soccorso stradale e 2.924 interventi in seguito a richiesta giunta al 113.
Per quanto riguarda le misure di prevenzione gli avvisi orali sono stati 19, i rimpatri con foglio di via obbligatorio 28, i sorvegliati speciali cinque e 27 i provvedimenti di divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni sportive.
Sul fronte dell'immigrazione sono 284 gli stranieri espulsi e 3603 i permessi di soggiorno rilasciati. Gli stranieri soggiornanti in provincia sono 11.400. Per quel che concerne l'attività di polizia amministrativa sono stati 70 i provvedimenti in materia di armi, 52 gli illeciti amministrativi contestati, sei i provvedimenti di chiusura di locali di pubblico spettacolo, novemila i passaporti rilasciati, 91 le licenze di pubblica sicurezza concesse, 1.443 i porti di fucile ad uso caccia e sportivo.

09/05/2009 19.18