Domani Consiglio dei ministri sull’Abruzzo a Coppito: c'è zona franca

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1535

L’AQUILA. E’ tornato a parlare il presidente della Regione, Gianni Chiodi, nel suo appuntamento ormai rituale con la stampa. «Sono ampiamente soddisfatto della risposta che finora ha dato il governo all'emergenza dell'Abruzzo».
Domani all'Aquila si svolgerà, presso la "Cittadella istituzionale" di Coppito, il Consiglio dei ministri sull'Abruzzo.
«Devo dire che finora è stato fatto un buon lavoro – ha aggiunto il presidente della Regione – e sono soddisfatto anche dell'atteggiamento che ha tenuto finora l'opposizione di centrosinistra in Abruzzo».
Per quanto riguarda i provvedimenti che saranno deliberati dal Consiglio dei ministri, il presidente della Regione si è mostrato cauto, aggiungendo «di conoscere il tenore dei provvedimenti» e che «si sta ancora lavorando per approntare una serie di misure ampiamente adeguate alla situazione di emergenza».
Gianni Chiodi ha poi specificato che nel decreto legge sull'Abruzzo figurano la «zona franca urbana per L'Aquila, un forte incremento delle risorse per gli accordi di programma quadro superiore anche alle cifre che si leggono sui giornali».
Sul cosiddetto scudo fiscale Gianni Chiodi ha precisato che «molto probabilmente tale provvedimento non verrà inserito nel Cdm di domani» e che «allo stato mi sembra una misura equilibrata, tenendo conto che in questo particolare momento di crisi è impensabile mettere le mani nelle tasche dei cittadini per finanziare la ricostruzione dell'Abruzzo».

TRASPORTO GRATUITO

Intanto altre misure anche se minime si concretizzano.
Oggi è stata costituita presso la Direzione regionale Trasporti e Mobilità un'unità operativa, allo scopo di coordinare tutta l'attività in materia di trasporti, durante l'emergenza terremoto ed in particolare per organizzare un servizio gratuito a beneficio dei lavoratori pendolari dell'aquilano, in viaggio ogni giorno dalle località della costa nelle quali sono alloggiati.
L'unità operativa lavorerà di concerto con gli organi di Protezione civile, regionali e nazionali e sarà composta da personale in possesso di specifiche esperienze e professionalità nel campo della pianificazione, programmazione e gestione delle varie modalità di trasporto e con particolare conoscenza della realtà regionale. Presupposto essenziale all'organizzazione del trasporto per i pendolari è quello del censimento delle persone, attività ed aziende interessate al servizio. L'organizzazione del servizio è stata concordata in un incontro, tenuto ieri, a Pescara, nella sede della Regione, tra l'assessore Morra, il direttore generale del settore Trasporti della Regione, Carla Mannetti, la Provincia dell'Aquila, il Comune dell'Aquila, la Confindustria, i rappresentanti sindacali e le aziende di trasporto pubblico. "

INPS: SOSPESI CONTRIBUTI ZONE COLPITE A 30/11

Per le zone colpite dal terremoto è stato sospeso l'obbligo del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali con scadenza tra il 6 aprile e il 30 novembre, fino al 30 novembre 2009. L'Inps ha dettato con una circolare le disposizioni operative per attuare quanto stabilito dalle ordinanze del presidente del Consiglio su questo tema.
Fino al 31 dicembre 2009 sono invece sospesi - si legge in una nota dell'Istituto - «i termini prescrizionali e le procedure esecutive oltre a qualsiasi attività relativa al recupero di contributi previdenziali ed assistenziali e alla notifica degli atti emessi dall'Istituto».
Coloro che intendono usufruire della sospensione debbono inoltrare apposita istanza alla sede Inps di competenza.

22/04/2009 13.10