Post sisma, si ricominciano a pagare le bollette del gas

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2856

L'AQUILA. Saranno applicate le tariffe agevolate così come disposto dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

Enel ha ripreso le attività di fatturazione di tutte le forniture ricadenti nei Comuni colpiti dal sisma del 6 aprile 2009, individuati dalle ordinanze 3754/09 e 3782/09 della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

I clienti interessati saranno sia quelli con contratto di fornitura elettrica in carico alla società Enel Servizio Elettrico, sia i Clienti del mercato libero con forniture elettriche e gas in carico alla società Enel Energia.

I clienti riceveranno una fattura riferita al periodo di blocco di fatturazione, con l’applicazione, a partire dal 6 aprile 2009, delle agevolazioni tariffarie disposte dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas con delibera ARG/com 185/09.

«Raccomandiamo ai clienti di Enel Servizio Elettrico ed Enel Energia», dicono dalla società, «di leggere con attenzione i messaggi riportati nella bolletta in quanto la fattura prevede l’applicazione, per tutti, di un piano di rateizzo senza l’applicazione di interessi, in automatico, come previsto sempre dalla delibera 185/09».

Informazioni ai numeri verdi 800 900 800 (dalle ore 8,00 alle ore 22,00 dal lunedì al venerdì e dalle ore 8,00 alle ore 14,00  il sabato) per i Clienti di Enel Servizio Elettrico e 800 900 860 (7 giorni su 7, h24) per i Clienti di Enel Energia o presso i Punto Enel di L’Aquila  (via Alessandro Volta 1- orario 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì ) Teramo (viale Bovio 40 - orario 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì ) Pescara (via Conte di Ruvo 5 - orario 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì) e Chieti (viale Unità D'Italia 96 - orario 8:30 12:00 dal lunedì al venerdì), nonché presso tutti i Punto Enel del territorio nazionale.

16/12/10 11.45