Nuova Casa dello Studente: la Procura dispone l'archiviazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2401

Nuova Casa dello Studente: la Procura dispone l'archiviazione
L'AQUILA. Il procuratore dell'Aquila, Alfredo Rossini, ha disposto l'archiviazione dell'inchiesta sulla nuova casa dello studente all'Aquila, realizzata dalla Regione Lombardia.
La costruzione è stata realizzata in tempi record, dopo il sisma del 6 aprile scorso e il crollo della vecchia residenza per gli universitari su un terreno di proprietà della Curia aquilana.
Le indagini erano partite in seguito ad un esposto e l'ipotesi di reato era peculato.
L'opera attivata agli inizi del mese di novembre è gestita dalla curia aquilana e sarà di proprietà della stessa tra trenta anni.
Secondo coloro che presentarono l'esposto, la Regione Lombardia avrebbe costruito con fondi pubblici una struttura che diventerà proprietà di un ente privato quale è la curia.
«Per me non c'erano ipotesi di reato», ha spiegato Rossini. Secondo il procuratore, a Milano c'é stata l'archiviazione dell'inchiesta avviata dalla Procura della Corte dei Conti.
Il caso aveva provocato nei mesi scorsi la dura reazione del governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, il quale ha deciso di costruire una nuova casa dello studente perché quella crollata in via XX settembre, dove il 6 aprile scorso sono morti otto giovani, è uno dei simboli del tragico sisma dell'Aquila.
Intanto, sull'affidamento della gestione alla Curia deve pronunciarsi nel merito il Tar Abruzzo al quale si è rivolto un gruppo di studenti, rimasti fuori dalla graduatoria, che contestano i criteri di assegnazione dei posti letto.
Proprio gli universitari avevano formulato 10 domande al presidente Chiodi per sapere con quale bando pubblico sono stati individuati gli studenti benefattori del posto letto, quali sono stati i criteri utilizzati e dove si trova l'elenco pubblico dei beneficiari.
Gli studenti avevano sottolineato che esiste anche una graduatoria pubblica dell'Adsu nella quale figurano centinaia di studenti idonei e ancora non beneficiari.
Nei giorni scorsi il presidente Chiodi aveva anche ipotizzato l'arrivo di un avviso di garanzia «perchè abbiamo dovuto fare prima, presto e bene». Il pericolo è scampato.

26/02/2010 9.22


[url=http://www.primadanoi.it/notizie/25206-Nuova-Casa-dello-Studente-tutte-le-incongruenze-al-vaglio-della-Procura]TUTTI I DUBBI SUL PROGETTO[/url]

CONDIVIDI GLI ARTICOLI DI PDN SU FACEBOOK