Ad Abruzzo Engineering l’istruttoria delle pratiche per la ricostruzione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2919

L’AQUILA. La Provincia dell’Aquila coinvolge Abruzzo Engineering nel lavoro di ricostruzione post sisma.


La Giunta provinciale ha infatti approvato un protocollo d'intesa per regolare i rapporti tra l'ente e la società al fine di fronteggiare il grande incremento di lavoro che a seguito del sisma grava sul Genio Civile provinciale.
Alla società sarà affidata l'istruttoria di decine di migliaia di pratiche inerenti la ricostruzione degli immobili distrutti o danneggiati nei comuni del cratere. Per questo servizio, essenziale alla popolazione, saranno erogati ad Abruzzo Engineering 300.000 euro, ricompresi nei fondi assegnati per la ricostruzione e messi a disposizione dalla Protezione Civile.
«Ci sono state accordate quindici unità lavorative specializzate, ma per essere efficienti ne servirebbero, e ne avevamo chieste, almeno il triplo – afferma la presidente Stefania Pezzopane – Va comunque ringraziata la Protezione Civile per la disponibilità e per questa prima risposta alle nostre richieste».
«Ora ci aspettiamo – continua Stefania Pezzopane - che la Regione mantenga gli impegni presi dal Presidente Chiodi con Abruzzo Engineering e la Provincia. Ci era stato assicurato infatti un adeguato stanziamento dal POR per implementare questo servizio alla popolazione e coprire le carenze di personale dell'Ente».
Pezzopane attende anche che il Commissario per la Ricostruzione Gianni Chiodi «cominci a far uscire fondi e progetti per la ricostruzione dalle pastoie burocratiche in cui sono impantanati e si cominci a parlare di ricostruzione concreta, di progetti e di tempi».
Dettagli del Protocollo d'Intesa: la società metterà a disposizione per sei mesi (prorogabili a fronte del trasferimento di risorse da parte del Commissario Chiodi) 15 unità specializzate con competenze nella progettazione antisismica e nel settore della gestione del ciclo delle acque ed in ambiente GIS. Si tratta di sette fra ingegneri e architetti, un geologo, sette geometri ed un amministrativo con competenze EDP.
Svolgeranno il loro lavoro nelle sedi della Provincia, del Comune, delle società Reluis e Fintecna presso la Scuola della Finanza a Coppito.
Di queste professionalità la Provincia si avvarrà per l'esame e le valutazioni di completezza e conformità dei progetti di riparazione, miglioramento e adeguamento degli edifici.
Permangono in capo al Genio Civile provinciale tutte le attribuzioni e le competenze in materia di acquisizione, esame, valutazione, controllo e formalizzazione di progetti.

29/10/2009 15.49