Università. Studenti:«urgenti borse di studio e alloggi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1359

L'AQUILA. I rappresentanti degli studenti dell'Università di L'Aquila chiedono l'intervento del presidente della regione Abruzzo, Gianni Chiodi, per risolvere il problema degli alloggi e della concessione di borse di studio.

«E' impensabile», dicono gli universitari, «che la soluzione sia il pendolarismo. Al momento è vitale per il prossimo anno reperire alloggi in città chiarendo una volta per tutte la destinazione d'uso della Scuola della Guardia di Finanza di Coppito. Bisogna censire le unità abitative agibili che potrebbero essere affittate».
La necessità impellente di alloggi da parte degli studenti fuori sede, nelle ultime settimane, ha fatto impennare in maniera esponenziale i prezzi di affitto delle case disponibili. Alcuni proprietari di case, addirittura, sono arrivati a chiedere fino a cinquecento euro per un posto letto.
Altra problematica da risolvere è quella inerente la concessione della borse di studio per l'anno che verrà.
I ragazzi chiedono di posticipare la scadenza delle domande, normalmente fissata ad agosto, rendendo utile la sessione di esami di settembre per acquisire i crediti necessari a raggiungere requisiti di merito: «inoltre va garantita l'assegnazione finanziaria 2009 alle ADSU per una copertura totale delle borse di studio agli studenti risultati idonei per questo anno accademico».
Dall'assessore alle Politiche Sociali del Comune dell'Aquila, Luca D'Innocenzo, arriva invece l'accusa alla Regione di aver fatto annullare l'incontro a tre (Comune, Regione, Università) e finalizzato proprio alla discussione sulla residenzialità universitaria.
Dopo l'approvazione della delibera di indirizzo da parte del Consiglio, infatti, il Comune aveva convocato, concordando la data con la Regione, un incontro a tre.
«Ieri», denuncia D'Innocenzo, «l'assessorato della Regione Abruzzo ha disdetto, senza ancora essere in grado di proporre una nuova data. Per il Comune era questa l'occasione per comprendere se la messa a disposizione di Casale Marinangeli per servizi agli studenti, fosse o no accolta dalla Regione stessa; era questa l'occasione per comprendere come si stesse preparando la Regione Abruzzo per la gestione della residenza in costruzione da parte della Regione Lombardia, affidata, attraverso l'Accordo di Programma, da parte del Comune alla Regione Abruzzo e alle sue articolazioni; era questa l'occasione per comprendere se la Regione Abruzzo si stesse organizzando per procedere alla gestione della Residenza presso la Reiss Romoli acquisita dall'Università dell'Aquila».

MARTEDÌ ASSEMBLEA A COPPITO


Martedì 21 luglio, a partire dalle ore 10.00, alla Tensostruttura Farmindustria nel polo didattico di Coppito si terrà l'assemblea di ateneo, promossa dal Rettore Ferdinando Di Orio, per illustrare a tutto il personale docente, tecnico-amministrativo e degli studenti dell'Università di L'Aquila il quadro delle iniziative per superare la prima fase di emergenza del post sisma.
Tema principale dell'assemblea, dunque, saranno “Le strategie per la ricostruzione dell'Università degli Studi di L'Aquila”. Nell'occasione verranno illustrate anche le nuove prospettive dell'ateneo aquilano.


18/07/2009 10.12