Il Guerriero di Capestrano pronto per essere ammirato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2234

Il Guerriero di Capestrano pronto per essere ammirato
L’AQUILA. E’ arrivato nei giorni scorsi a L’Aquila, non senza polemiche, il Guerriero di Capestrano. * GUARDA IL TRASFERIMENTO DELLA STATUA A L’AQUILA

La statua in pietra calcarea del VI secolo a.C è stata collocata all'interno della Main Conference, dove potrà essere vista ed ammirata dai grandi del Pianeta.
Rinvenuta da un contadino nel 1943 in una necropoli dell'antica città di Aufinum (Ofena), in provincia de L'Aquila, dovrebbe essere l'unica opera d'arte ad 'abbellire' la cittadella blindata.
Il guerriero di Capestrano dell'antico popolo dei Piceni è una delle opere più monumentali e impressionanti dell'arte italica, conservata a Chieti nel Museo archeologico nazionale d'Abruzzo.
Il suo spostamento è stato seguito con la massima attenzione anche dal personale delle protezione civile. Imbracato in una scatola protettiva è stato poi montato e spolverato in vista del G8.
Lo spostamento dell'opera ha destato anche qualche polemica a Chieti dove la soprintendenza aveva dato parere negativo allo spostamento per eccessivi rischi connessi al trasporto e alla zona sismica.
08/07/2009 15.06



[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=21489]LE POLEMICHE DI QUALCHE GIORNO FA[/url]