Allevatori incontrano prefetto. Al San Salvatore ripartita chirurgia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1236

L’AQUILA. E' ripresa ieri mattina l'attività chirurgica dell'ospedale San Salvatore. Oggi, intanto, festa del patrono, monsignor Molinari lancerà un messaggio di auguri dal canale You Tube della diocesi.


Nei locali della casa di cura privata Villa Letizia a Preturo sono state utilizzate le due sale operatorie, affittate dalla Asl aquilana in attesa del ripristino di quelle dell'ospedale, per una seduta di urologia diretta dal dottor Di Clemente ed una di ginecologia diretta dal prof Carta.
Tutti i pazienti in lista d'attesa prima del terremoto potranno raggiungere le divisioni chirurgiche chiamando il numero 0862.3681.
Intanto domani mattina alle 11,30 il Cospa Abruzzo, associazione allevatori e agricoltori presieduta da Dino Rossi, presso la scuola della Guardia di Finanza dell'Aquila, incontrerà il prefetto Franco Gabrielli e i capi dei Com della zona cratere.
La materia e' quella della mancata applicazione dell'emendamento con il quale e' previsto che per favorire la rapida ripresa dell'economia nelle aree colpite dal sisma, i sindaci dei comuni per la fornitura in termini di somma urgenza dei beni e dei servizi necessari all'assistenza della popolazione ospitata nei campi di accoglienza, possono rivolgersi, in via prioritaria e fino al 31 dicembre 2009, alle piccole imprese operanti nei territori colpiti dal sisma, nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione e parità di trattamento.
«A causa della mancata collocazione sul mercato locale - dice Dino Rossi del Cospa - il latte degli allevatori che operano nelle zone terremotate e' stato ritirato dalla centrale del latte di L'Aquila per poi essere rivenduto ad alcuni caseifici partenopei delle aree limitrofe a Mondragone (Caserta). E' possibile che i prodotti - conclude Rossi -, una volta lavorati, verranno rivenduti proprio ai Com per le forniture ai terremotati».
E i problemi della vita quotidiano stanno lentamente emergendo: il governo, per esempio, e' intenzionato a intervenire per evitare che i terremotati in Abruzzo si vedano recapitare le bollette energetiche anche per i mesi passati fuori dalle proprie abitazioni.
A preannunciarlo e' stato il sottosegretario allo Sviluppo economico Stefano Saglia.
I deputati, nel testo, hanno sollecitato proprio su spinta di Saglia l'introduzione nel dl di una norma che impedisca di contabilizzare nelle bollette anche il periodo in cui gli utenti sono stati sfollati. «Siamo preoccupati per questa vicenda», ha sottolineato, «ora le bollette sono sospese» ma quando l'emergenza finirà «gli sfollati potrebbero ricevere gli arretrati e sarebbe tremendo».
Dunque, d'intesa con l'Autorità competente, si e' deciso di intervenire. La 'sanatoria' arriverà attraverso un emendamento forse già al decreto terremoto, a firma del governo o del relatore, o a un altro provvedimento. Il mancato introito potrebbe essere coperto diluendo la somma sulla bolletta energetica generale. Per i cittadini, ha sottolineato Saglia, «sarebbe un aumento impercettibile».

OGGI PATRONO L'AQUILA, MOLINARI SU YOU TUBE

Oggi la Chiesa aquilana è in festa per la solennità di San Massimo d'Aveia, patrono della Città e della Chiesa Metropolitana.
L'Arcivescovo, Giuseppe Molinari, per l'occasione, invierà gli auguri a tutti gli aquilani tramite un video (online dalle ore 12) che sarà possibile visualizzare sul canale diocesano di Youtube all'indirizzo www.youtube.it/diocesilaquila .
Una messa solenne, nel pomeriggio alle ore 18, sarà presieduta dall'Arcidiacono del Capitolo della Cattedrale di San Massimo, Sergio Maggioni, e concelebrata dal Vicario generale dell'Arcivescovo Mons. Alfredo Cantalini e da P. Francesco Maria D'Incecco, cappellano del campo, nella tendopoli di Piazza d'Armi.
L'accesso al campo, grazie alla disponibilità dei volontari della Protezione Civile, sarà possibile per tutti coloro che lo desidereranno, anche residenti a casa o in altre tendopoli, grazie ad un pass predisposto ad hoc che potrà essere ritirato all'ingresso della tendopoli.

10/06/2009 8.07