Appalti: ecco chi ha vinto le prime gare. Veneto primeggia, Abruzzo in coda

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5560

PESCARA. Eccole le notizie sui primi appalti assegnati saltano fuori. A renderle pubbliche è la Protezione civile che mostra così i primi risultati dell’aggiudicazione delle gare per la costruzione delle case antisismiche che dovranno essere pronte entro novembre.

In totale sono stati aggiudicati lavori per 95 milioni di euro. Il Veneto primeggia con quattro aziende. Per il momento l'Abruzzo deve accontentarsi di poco, ovvero non sarà proprio la principale protagonista di questa ricostruzione (come qualcuno aveva lasciato credere).
Sono nove gli appalti assegnati e il totale supera di poco i 95 milioni di euro.
Si va dall'esecuzione delle piastre in cemento armato dove verranno posate le case alla realizzazione delle opere di servizio dei villaggi, alla fornitura del ferro e del cemento.
Ad aggiudicarsi le gare sono stati il Consorzio Bison-Gdm (Venezia e Milano) , Zuppoli-Pulcher (Piemonte), Sacaim (Venezia), Colabeton (Gubbio), Reti di Loreggio (Padova), Cordioli spa (Verona).
Ma c'è anche il raggruppamento temporaneo d'impresa Edimo, gruppo aquilano con lo stabilimento principale a Poggio Picenze, Comune del cratere del terremoto, insieme alle consorelle Metallo Spa e Taddei Spa che si è aggiudicata la fornitura e posa di pilastri d'acciaio, completi di elementi di connessione alla soletta e dei capitelli per l'appoggio degli isolatori antisismisi.
E' però il Veneto a fare il pieno con quattro ditte.
A risollevare le sorti dell'Abruzzo che deve accontentarsi di poco ci penseranno anche la Colabeton spa, che è gestita da una famiglia di origini abruzzesi e la Colaiacomo, che mantiene molti siti produttivi in Abruzzo e che quindi trasferirà il calcestruzzo dall'Abruzzo (ha vinto tre appalti).
La piemontese Zuppoli-Pulcher con sede a Torino fornirà il puntellamento e la cassatura per la realizzazione di piastre in cemento.

GLI IMPORTI

L'abruzzese Edimo Metallo e Taddei ha spuntato un appalto per 19,3 milioni di euro per la Fornitura e posa di pilastri in acciaio, completi di elementi di connessione alla soletta e dei capitelli per l'appoggio degli isolatori antisismici.
La Colabeton 16,4 milioni di euro per la fornitura di calcestruzzo (tre diversi appalti da 8,2 milioni, 4,1 milioni e 4,1 milioni).
Il consorzio Bison ha vinto la gara per l'esecuzione dei getti, per la posa del ferro d' armatura, la puntellazione e la
casseratura per la realizzazione piastre in cemento armato per 13,2 milioni di euro.
La Zoppoli e Pulcher 12,3 milioni di euro per uno stesso lavoro così come alla Saicam per 2,5 milioni di euro.
La Veneta Reti fornirà invece ferro d'armatura, compresa l'armatura ordinaria necessaria e gli elementi distanziatori e di chiusura per 12,7 milioni di euro
La Cordioli si è aggiudicato invece l'appalto da 18,3 milioni di euro per la fornitura e posa di pilastri in acciaio, completi di elementi di connessione alla soletta e dei capitelli per l'appoggio degli isolatori antisismici.

a.l. 05/06/2009 10.04