Berlusconi: «per stasera tendopoli per 20 mila persone»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3030

IL TERREMOTO IN ABRUZZO«Ora le forze si stanno concentrando per estrarre le persone». Lo ha detto Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa che si sta tenendo in questi minuti a L’Aquila, parlando della situazione dopo il terremoto nel capoluogo abruzzese.
«Tutti gli edifici pubblici sono inagibili all'Aquila», ha detto il premier. «Da subito sono state mobilitate tutte le strutture» dello Stato. «Credo che si sia verificato un fenomeno di concentrazione immediata dei soccorsi.
Una cosa fondamentale che voglio dire è che nessuno verrà lasciato da solo», ha proseguito il premier.
«Per quanto riguarda la spesa economica non ci saranno problemi. Il governo ha già attivato il Fondo catastrofi europeo».
Berlusconi ha fornito anche dettagli sulle persone decedute: «Tra le vittime ci sono anche due studenti di cui uno proveniente dalla Repubblica Ceca».
E' già in corso la realizzazione di una tendopoli con 2 mila tende, ognuna delle quali può contenere 8-10 persone.
«La tendopoli potrebbe già essere pronta stasera», ha aggiunto Berlusconi.
«Il messaggio che rivolgo ai cittadini dell'Aquila è quello di non restare nelle case lesionate». E' l'appello del premier Silvio Berlusconi, che invita tutti coloro che hanno la possibilità di raggiungere familiari e amici fuori dalla zona colpita dal terremoto a raggiungerli. Anche perché, ha aggiunto, «non c'é nessuno che possa
dire che non ci saranno altre scosse nelle prossime ore o nei prossimi giorni».
Berlusconi ha poi insistito sul fatto che «non esistono dati scientifici per prevenire le scosse. C'é stata una riunione della commissione Grandi Rischi di cui fanno parte i maggiori esperti di ingegneria sismica in Italia. Ora bisogna pensare a risolvere la situazione e poi a come prevenire altri danni».
Berlusconi ha annunciato anche che per le ore 19 è convocato il Consiglio dei Ministri nel corso del quale vareremo i fondi necessari per la situazione.