Arrestato un altro spacciatore in bicicletta. Trasportava 700 dosi di eroina

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1458

TERAMO. Un secondo spacciatore in bicicletta arrestato nella giornata di ieri. Ha tentato la “fuga” ma è stato raggiunto dagli uomini delloa guardia di finanza.

Dopo il pusher su due ruote arrestato a San Giovanni Teatino con 40 chili di marjiuana nello zainetto, un altro spacciatore in bicicletta è stato fermato ieri. Che sia l’ultima frontiera dello spaccio? Le due ruote passano inosservate o è il segno dei tempi e della crisi che colpisce anche questo settore “merceologico”?

Il secondo arresto è stato messo a segno dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Teramo che ha assestato un duro colpo allo spaccio delle sostanze stupefacenti.

Gli uomini della compagnia di Giulianova hanno arrestato un uomo L.M. giuliese, 37 anni, pluripregiudicato e collegato con famiglie di etnia Rom note per episodi di spaccio. L'uomo aveva con sè 125 grammi di eroina, quantitativo che una volta suddiviso in non meno di 700 dosi, avrebbe permesso un ricavo di circa 20.000 euro, alimentando così il mercato locale dello spaccio di sostanze stupefacenti. Da tempo i miliari della compagnia di Giulianova tenevano sotto controllo soggetti già noti alle forze di polizia e dediti allo spaccio delle sostanze stupefacenti. I militari delle Fiamme Gialle hanno intrapreso una serie di appostamenti, confusi tra i pescatori che frequentano abitualmente la foce del fiume e, dopo qualche ora, hanno notato l'uomo in bici entrare nella casa abbandonata uscendone subito dopo in direzione del centro della città.

Dopo l’alt dei militari lo spacciatore “ciclista” ha tentato una breve fuga cercando inutilmente di disfarsi dell’involucro che conteneva la sostanza stupefacente.  

16/11/2011 10.13