Bimbo dimenticato su scuolabus, due indagati. Dal pm i testimoni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1724

MONTORIO AL VOMANO. L'autista e l'assistente che hanno dimenticato nei giorni scorsi un bambino sullo scuolabus per 4 ore sono stati iscritti nel registro degli indagati.

L'accusa per loro è doppia: abbandono di minore e lesioni. Gli inquirenti hanno già sentito  le due maestre in servizio alla scuola dell’infanzia di via Leopardi, quella frequentata dal piccolo. Oggi, invece, è stata la volta del dirigente dell’istituto Piero Natale. Nelle prossime ore saranno ascoltati dal pm Bruno Auriemma, titolare dell'indagine, i dirigenti della cooperativa. A questi ultimi, nei giorni scorsi, il sindaco di Montorio al Vomano, ha chiesto una relazione dettagliata su quanto accaduto. Proprio il primo cittadino ha chiarito più volte che intende in prima persona riuscire a capire quello che è successo e come sia stato possibile dimenticare un bambino di 4 anni sullo scuolabus.

Intanto emergono ulteriori dettagli della tragica vicenda: a dare l'allarme sarebbero state proprio le maestre nel momento in cui l'assistente che sta sul mezzo e fa scendere i bambini ha accompagnato il piccolo in classe, poco dopo le 13. Secondo la versione data dall'assistente il bambino la mattina era stato accompagnato in una scuola sbagliata, per questo non era arrivato in classe. Ma le due insegnanti si sarebbero insospettite dall'atteggiamento del piccolo, in preda ad una crisi di pianto e completamente sconvolto. Dopo una rapida telefonata si è capito in realtà che il piccolo non era mai arrivato a scuola, nemmeno quella sbagliata, ma era rimasto imprigionato nello scuolabus. I due lavoratori sono al momento sospesi dal servizio mentre il bambino viene seguito da uno psicologo infantile per capire se e quali traumi possano esserci stati. Solo quando si riprenderà completamente tornerà a scuola con i suoi amici.

14/11/2011 17.01