Teramo, tavolo di lavoro Comune-Anas. Ecco i punti da risolvere

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

883

TERAMO. Si è tenuto a L’Aquila  il tavolo di lavoro Anas-Comune di Teramo sulla definizione del programma di lavori urgenti, alla presenza del sindaco Maurizio Brucchi, l’assessore ai lavori pubblici Giorgio di Giovangiacomo, il capo dipartimento Anas, Lelio Russo ed altri tecnici.

Tra le scadenze da rispettare, oggetto della stretta, rientrano l’avvio dei lavori del secondo tratto del lotto zero, l’interferenza del primo tratto del lotto zero con via Ponte a catena, i lavori sul ponte Vezzola, le transazioni del primo tratto del lotto zero.

 In particolare, dopo l’aggiudicazione dei lavori del secondo tratto del lotto zero (indispensabile per lo snellimento del traffico veicolare in accesso e uscita dal centro urbano di Teramo ed il cui costo ammonta a 9 milioni di euro), si è deciso di fissare l’avvio degli stessi lavori, orientativamente per i primi giorni di dicembre.

«Il cronoprogramma dei lavori», ha dichiarato il sindaco Brucchi con soddisfazione, «prevede una durata di dodici mesi pertanto, si potrebbe ritenere che nel dicembre del 2012, l’opera verrà conclusa e la strada inaugurata». Buone notizie anche per i cittadini di via Ponte a catena (strada che interferisce con una sezione del primo tratto del Lotto Zero), da tempo in attesa di decisioni. Il tavolo di lavoro ha approvato, infatti, il progetto che riguarda interventi per la raccolta delle acque, la pubblica illuminazione, la realizzazione di asfalti e di uno spazio di manovra per i mezzi pesanti.

Per i lavori sul ponte Vezzola, invece, sono stati concordati  brevi tempi di chiusura per ridurre al minimo i disagi. Un po’ meno soddisfacente la questione  del primo tratto del lotto zero. In sede di riunione è stato fatto il punto della situazione ed è venuto fuori che bisogna rimandare ad altre discussione, i casi che non hanno ancora trovato soluzione.  

«Anche in questa circostanza», ha dichiarato il sindaco Brucchi, «bisogna continuare  a lavorare per definire quelle situazioni che non hanno ancora trovato una soluzione. La prossima settimana si terrà un nuovo incontro: la viabilità e la tutela degli interessi dei cittadini sono entrambi punti qualificanti dell’impegno assunto in campagna elettorale».

m.b.  13/10/2011 8.33