Pd prepara il dossier su rifiutopoli: «noi accusati di danneggiare i dipendenti»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2294

TERAMO. Il Pd teramano ha pronto un dossier, che verrà reso pubblico a breve, nel quale sono raccolte tutte le perplessità in merito alla gestione della Team e della Teamtec.

Lo annuncia Robert Verrocchio, segretario provinciale del partito, che racconta di come si stiano mettendo insieme in queste ore tutte le interrogazioni durante i question time del Consiglio comunale, tutte le denunce e le prese di posizione, anche molto dure, che il Pd ha assunto negli ultimi mesi. Perchè oggi, sostengono dal centrosinistra, «dopo l'arresto di Venturoni e gli avvisi di garanzia connessi alla vicenda di Team Tec» è necessaria «una riflessione su quelle che sono le conseguenze politiche di fatti come questo».

Verrocchio ritiene che «quello che è stato propagandato da Chiodi, Venturoni, Brucchi e i loro amici come “modello Teramo” si rivela dunque per quello che è veramente: una miscela di affari e politica inaccettabile». «Quella che Chiodi definiva “la squadra”», insiste il segretario, «altro non sembra che una “cricca”, o, per usare le parole del Presidente Napolitano, una “squallida consorteria” che si è infiltrata nella politica esclusivamente per realizzare il proprio tornaconto, e giammai quello dei cittadini».

Verrocchio chiede quanto Chiodi sia «davvero in grado» di occuparsi dei problemi della Regione, «quando – di fatto – è invece costretto ad interessarsi dei suoi problemi personali e di quelli dei suoi amici e parenti (ricordiamo che il suo studio di commercialista è stato perquisito, in conseguenza dell’affare con Abruzzo Engineering)».

Per il Pd adesso bisogna riflettere anche come sia possibile che «la Te.Am, che ai tempi del sindaco Sperandio era il fiore all’occhiello dell’amministrazione comunale», adesso «sembra essere diventata uno strumento per gestire i propri interessi e per praticare spudoratamente quello che in letteratura si dice “familismo amorale”». Verrocchio sottolinea anche il fatto che gli episodi contestati a Venturoni risalgono ad un periodo in cui Chiodi era sindaco: «necessariamente doveva sapere quello che stava succedendo. La sua responsabilità politica, in questo caso, è enorme».

Il Pd ricorda infine le battaglie delle ultime settimane: «abbiamo insistito su come fosse necessaria una gara ad evidenza pubblica per scegliere un nuovo socio privato della Team, ma siamo stati accusati da questo centrodestra di voler danneggiare i 250 dipendenti della società, di volergli togliere il lavoro».

24/09/10 11.28