Lotto Zero: sbloccata la situazione della strada Romana alla Cona

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2107

TERAMO. La prossima settimana il via ai lavori per lo spostamento; in estate cominciano quelli per il completamento del Lotto Zero *GIULIANOVA, STATALE ADRIATICA: PARTE LA PRIMA TRANCHE DI LAVORI.

Mercoledì mattina si è tenuta una nuova riunione del Tavolo Permanente Comune/Anas, che ha avuto come oggetto l’inizio dei lavori del secondo tratto del Lotto Zero, relativamente alla questione degli scavi sulla strada romana che interferisce con il tracciato.

Alla riunione hanno partecipato il sindaco Maurizio Brucchi, l’assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Di Giovangiacomo per il Comune di Teramo, il capo dipartimento Abruzzo Lelio Russo e Lamberto Nicola Nibbi per l’Anas e il Sovrintendete Regionale ai Beni Archeologici Andrea Pessina.

L’incontro è stato decisivo per stabilire che la prossima settimana prenderanno il via i lavori relativi alla verifica e allo spostamento dell’antica strada, grazie ai quali sarà poi possibile procedere al completamento del Lotto Zero, per il quale sono già stati stanziati 5 milioni di euro.

«L’inizio dei lavori è in perfetta sintonia con quanto stabilito nell’accordo definito nello scorso autunno», assicurano dal Comune, «che prevede anche lo stanziamento di ulteriori 900 mila euro da parte dell’Anas per la valorizzazione dell’area archeologica della Cona. L’accordo, fortemente voluto dal sindaco Brucchi, che ha trovato piena rispondenza nell’Anas e nella Sovrintendenza, di fatto consente lo sblocco della situazione con l’avvio dei lavori del secondo tratto del Lotto Zero, nel corso della prossima estate».

Un nuovo incontro è stato programmato per oggi, nel corso del quale verranno valutate le questioni inerenti il tratto stradale della SS 81, prospiciente l’incrocio con la strada per il Palascapriano; verranno valutati gli aspetti relativi all’allargamento del ponte, alla rotonda da realizzare all’incrocio e ai marciapiedi a Piano della Lenta.

Intanto procedono i contatti tra Anas e cittadini danneggiati dai lavori del Lotto Zero, ai quali partecipa costantemente lo stesso sindaco Brucchi.

27/05/2011 7.09

[pagebreak]

GIULIANOVA, STATALE ADRIATICA: PARTE LA PRIMA TRANCHE DI LAVORI.

GIULIANOVA. A settembre via all'operazione statale sicura con un piano più articolato.

«Basta con l'attesa. Le promesse vanno onorate. Non ci sarà più la strada colabrodo».

 Queste le parole del sindaco Francesco Mastromauro e dell'assessore ai Lavori pubblici Roberto Mastrilli in relazione agli interventi da tempo programmati per la messa in sicurezza della statale adriatica nel tratto giuliese e finalmente attuabili dopo l'approvazione del bilancio.

«Una prima tranche di lavori partirà tra qualche giorno e riguarderà il tratto nord tra via Pannella e via Ippodromo, nonché il tratto sud da via D'Annunzio al sottopasso di via Lepanto. Gli interventi – spiegano il sindaco e l'assessore – concernono la fresatura del manto esistente, ormai del tutto degradato, e quindi l'asfaltatura integrale, eliminando una volta per tutte il famoso 'cordolo', cioè il pericoloso avvallamento presente per l'intera lunghezza della statale. Inoltre verranno rifatte le banchine laterali e si posizionerà una nuova segnaletica. Il tutto dovrebbe terminare, secondo il programma e sperando nel bel tempo, entro la fine di giugno in modo che con la stagione balneare cittadini e turisti non debbano più avere a che fare con una strada sinora in condizioni vergognose e oltretutto fonte di rischi. Questi lavori verranno finanziati interamente dal Comune, per un importo di circa 800.000 euro».

Ben più impegnativo e articolato il progetto ricompreso nella seconda tranche, tra via Pannella e il ponte sul Salinello, i cui lavori, su finanziamento della Regione, prenderanno avvio a settembre.

«In questo caso – continuano Mastromauro e Mastrilli – l'intervento si basa sulla realizzazione di una canalizzazione delle acque pluvie nuova di zecca, sulla sistemazione delle banchine laterali destinate ai pedoni, su un nuovo e moderno impianto di illuminazione e, soprattutto, sull'allargamento della strada in corrispondenza di via Mantova, nella zona nord, per rendere più agevole il traffico veicolare verso sud. Non mancherà poi, analogamente a quanto previsto nella prima tranche, una nuova segnaletica stradale per garantire la sicurezza di pedoni e veicoli. Per onestà, quella che a noi non manca e oggi credo non facile a trovarsi – concludono il sindaco e l'assessore – ci corre l'obbligo di ringraziare l'assessore regionale Giandonato Morra, davvero un galantuomo, per il suo impegno legato al finanziamento di questa opera, ammontante a 500.000 euro». 

27/05/2011 7.09