Teramo raccolta differenziata, dal 1 maggio nuove regole: eccole

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3755

TERAMO. Controlli più severi e multe salate a chi non si adegua alle nuove disposizioni in tema di raccolta differenziata. * COME FUNZIONA

TERAMO. Controlli più severi e multe salate a chi non si adegua alle nuove disposizioni in tema di raccolta differenziata.

* COME FUNZIONA

Il sindaco Brucchi ha firmato oggi un’ordinanza con la quale annuncia che saranno più severi i controlli nei confronti di tutti quei cittadini che non si atterranno a partire dal primo di maggio, alle regole civili impartite dalla legge per quanto concerne la raccolta differenziata.

Trascorso il ragionevole periodo di sperimentazione e di assestamento del servizio, scrive nell’ordinanza il sindaco, dal momento che «permangono casi di abbandono dei rifiuti che possono configurare e catalizzare la creazione di discariche abusive; che spesso vengono utilizzate le pertinenze stradali per abbandonare sfalci e potature oltre ad altri rifiuti; ma anche che talvolta vengono erroneamente conferiti i rifiuti all’interno dei vari contenitori o esposti in giorni e orari diversi da quelli stabiliti» per cui visto il «continuo ripetersi di deposito incontrollato di rifiuti su tutto il territorio comunale anche in prossimità dei cestini di raccolta stradali, che provoca l'indecorosa immagine dell'ambiente cittadino e possibili spiacevoli inconvenienti di tipo sanitario, a partire dall’ primo di maggio scatteranno i controlli e le multe fino a 500 euro».

 Gli utenti domestici e non, produttori di rifiuti dovranno conferire i rifiuti nei contenitori assegnati che devono essere posti fuori dalla porta di ingresso dello stabile prospiciente la via pubblica e/o le aree private o di pertinenza, nei giorni e negli orari di raccolta predeterminati e sopra descritti e di provvedere prontamente al ritiro del mastello una volta avvenuto lo svuotamento.

I soggetti produttori di rifiuti pericolosi e speciali dovranno conferire mediante sistemi e metodologie previste dalle normative vigenti di settore.

I contenitori dovranno essere esposti in maniera tale da non costituire intralcio o pericolo per il transito di pedoni, cicli ed automezzi;

E’ vietato invece:

1. abbandonare nelle aree pubbliche e private (strade, piazze, ciglio delle strade, fasce di rispetto costiero fluviale, terreni privati, cave, etc.) qualsiasi tipo di rifiuto a prescindere dalla natura e composizione dello stesso;

2.  gettare, versare o depositare in modo incontrollato sulle aree pubbliche e private di tutto il territorio comunale e nei pubblici mercati, qualsiasi rifiuto, immondizia, residuo solido, semi-solido e liquido e in generale materiali di rifiuto e scarto di qualsiasi tipo natura e dimensione anche racchiuso in sacchetti o contenuto in recipienti; il medesimo divieto vige per le superfici acquee, i canali, i corsi d’acqua, i fossati, gli argini, le sponde, nonché i cigli delle strade ricadenti nel territorio comunale;

3. depositare presso i contenitori porta rifiuti (cestini /gettacarte) dislocati sul territorio comunale rifiuti prodotti dalle attività domestiche, agricole, commerciali, agroalimentari e da lavorazioni in genere;

4. conferire le frazioni di rifiuto oggetto del sistema di porta a porta in contenitori/mastelli di dimensione o tipologia diversi da quelli forniti o indicati fatta eccezione per la carta che può essere conferita in qualsiasi busta/contenitore in carta ovvero con modalità diverse dalle quelle stabilite nella presente ordinanza;

5. di conferire i rifiuti in maniera non differenziata (es. rifiuto organico mischiato con la plastica e/o altra tipologia).

 28/04/2011 13.39

 [pagebreak]

COME FUNZIONA

Le lattine ed il barattolame dovranno essere conferiti senza busta nel mastello grigio; Rifiuto secco non riciclabile da conferire con un sacchetto generico e poi portarlo fuori in strada nel mastello grigio seguendo il seguente calendario nei giorni e per le tipologie:

lunedì mercoledì e sabato - rifiuto organico;

martedì– rifiuto secco non riciclabile;

giovedì – plastica;

giovedì - vetro;

venerdì– lattine e barattolame;

venerdì – carta e cartone;

secondo i seguenti orari:  per chi abita in centro storico dentro le mura: dalle ore 20.00 alle ore 24.00 della sera precedente il giorno di raccolta; per chi abita fuori le mura: dalle ore 20.00 alle ore 6.00 della sera precedente il giorno di raccolta;  e comunque attenendosi alle indicazioni contenute nel calendario della raccolta; a tutte le utenze non domestiche, terziarie, commerciali, di somministrazione, di servizi e produttive.

 Conferire i rifiuti solidi urbani e assimilati, utilizzando esclusivamente i mastelli e/o cassonetti e i sacchetti dedicati:

a. Rifiuto organico da conferire, preferibilmente, mediante sacchi biodegradabili e poi portare fuori nel contenitore marrone oppure direttamente nel contenitore marrone;

b. Carta da conferire mediante sacchetto/busta di carta o negli appositi contenitori;

c. Vetro da conferire mediante contenitore verde;

d. Plastica da conferire mediante sacco giallo o appositi contenitori;

e. Lattine e barattolame da conferire mediante appositi contenitori blu;

f. Rifiuto secco non riciclabile da conferire con un sacchetto generico o apposito contenitore;

g. Cartone piegare e eliminare eventuali scarti( cellophan e altri) tutti i giorni tranne il venerdì - rifiuto organico;

martedì, giovedì e sabato – rifiuto secco non riciclabile ad esclusione delle frazioni in cui il servizio viene effettuato solo il martedì e il sabato; martedì e sabato – plastica; tutti i giorni tranne la domenica - vetro; mercoledì – lattine e barattolame; martedì e venerdì – carta

tutti i giorni tranne il giovedì e la domenica - cartone ad esclusione delle frazioni in cui il servizio viene effettuato a chiamata; Secondo i seguenti orari: per rifiuto organico e secco indifferenziato: esercizi commerciali del centro storico dentro le mura: dalle ore 20.00, alle ore 24.00 della sera precedente il giorno di raccolta; esercizi commerciali fuori le mura: dalle ore 20.00 alle ore 6.00 della sera precedente il giorno di raccolta; per plastica, vetro, lattine e barattolame, carta e cartone:

dalle ore 13.00 alle ore 14.00 del giorno della raccolta; e comunque attenendosi alle indicazioni contenute nel calendario di raccolta.

 28/04/2011 13.36