Capitaneria sequestra 791 chili di tonno rosso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1775

GIULIANOVA. Domenica la marineria di porto è stata impegnata in una attività di controllo delle operazioni di sbarco di tonno rosso.

Nel corso dell'operazione è stata sanzionata un’unità da pesca che non essendo autorizzata alla pesca attiva del tonno rosso deaveva a bordo 22 esemplari per un quantitativo totale di 791 chili.

Gravi le conseguenze: al comandante infatti è stato contestato l’aver pescato un quantitativo superiore a quello stabilito dalla comunità europea.

Per questo illecito è prevista una sanzione che va da un minimo di 1.000 € ad un massimo di 6.000 €, nonche’ il sequestro dell’intero prodotto ittico e delle attrezzature da pesca utilizzate.

Inoltre è stato contestata l’inosservanza dell’obbligo di prenotificare lo sbarco del tonno rosso almeno quattro ore prima di giungere nel porto di sbarco.

Questo illecito prevede una sanzione amministrativa che va da un minimo di 2.000 € ad un massimo di 12.000€.

Il comandante della capitaneria di porto di Giulianova, tenente di vascello Saverio Capezzera, sotto il cui coordinamento hanno operato gli uomini della guardia costiera assicura il massimo impegno e la attenta vigilanza sul rigoroso rispetto della normativa di settore e ammonisce quanti sono dediti, in generale, a condotte illecite e, nello specifico, allo sbarco nel porto di Giulianova di prodotto ittico derivante da pesca illegale: «anche per il futuro sarà tolleranza zero».

19/04/2011 8.24