Prg Roseto, Federazione Sinistra punta ai 3 mila emendamenti per fare ostruzionismo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1856

ROSETO. «Roseto è in crisi», tuona Marco Borgatti della Federazione di Sinistra. «Ciò che si è consumato martedì in consiglio comunale ha semplicemente del grottesco».

Per Borgatti il Partito Democratico «chiuso in se stesso» continua a portare al vaglio dei consiglieri un piano Regolatore «che nessuno vuole, specie in un periodo caratterizzato dall’emergenza alluvione e rifiuti».

«Nessuno ad oggi sa dire perché», continua l'esponente della Federazione di Sinistra, «l’unico partito al governo cittadino, si ostini ad andare avanti su un simile argomento che non è certo un’urgenza».

E Borgatti ricorda che il Prg è stato considerato «inopportuno» dall’ufficio tecnico della Regione Abruzzo e dal Genio Civile e il difensore civico nei giorni scorsi si è espresso con un secco parere sfavorevole «criticando», sottolinea il consigliere, «anche i metodi di convocazione».

In ultimo anche il Prefetto è dovuto intervenire chiedendo chiarimenti.

La Federazione di Sinistra chiede come mai si continua ad andare avanti con un Piano Regolatore «osteggiato da tutti i cittadini, enti di garanzia ed uffici competenti? Quali interessi deve tutelare il Pd?»

la Federazione di Sinistra coinvolge anche i cittadini: «invitiamo tutti a mandarci mezzo mail o posta tutti gli emendamenti ed osservazioni al Prg , noi provvederemo a presentarle in consiglio a vostro nome. Puntiamo ad arrivare a 3000 emendamenti al Piano Regolatore coinvolgendo la cittadinanza come mai fatto prima. A voi cittadini daremo modo di partecipare attivamente. Su Facebook e sul nostro sito presto pubblicheremo i prestampati e tutti i documenti necessari».

25/03/2011 14.45