Trasporto locale, dopo i tagli della Regione il Comune di Teramo cimette una pezza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1437

TERAMO. Dopo le proteste delle scorse settimane ripartono alcune corse dei bus sul territorio comunale.

L’ufficio traffico e l’assessore al ramo, Giorgio Di Giovangiacomo, rende noto che dal 1° febbraio saranno ripristinate diverse corse urbane che erano state soppresse e ridimensionate a causa dei tagli operati dalla Regione Abruzzo su tutto il territorio comunale. Otto tratte saranno così ripristinate a Piano Solare, (quattro la mattina e quattro il pomeriggio) con la linea numero 4.

A via de Albentiis transiterà il bus navetta completamente gratuito, introducendo così un servizio nuovo che prima non c’era. Grazie ad alcune economie adottate dall’amministrazione saranno introdotte altre due corse serali nella zona di Putignano-Piano della Lenta consentendo all’autobus di poter meglio servire anche la frazione di Villa Gesso nelle ore serali. Anche Villa Mosca avrà una corsa serale in più. E’ stata, inoltre, ripristinata la linea numero 6 che va all’Università, zona Coste Sant’Agostino-Colleparco con gli stessi orari e lo stesso percorso così come era prima dell’entrata in vigore dei tagli. Prolungato invece l’orario di arrivo del bus navetta che passa su via Savini di una decina di minuti. L’intesa è stata raggiunta dopo una serie di incontri tra l’Ufficio Traffico e la Baltour che gestisce il servizio urbano.

«Raccogliamo in questo modo-dichiara l’assessore Di Giovangiacomo- le esigenze dei cittadini modificando e aggiustando il tiro dove è stato possibile rispetto alle modifiche adottate lo scorso 2 febbraio».

Per quanto riguarda infine la linea numero 5 quella per via Arno-zona Inail, l’assessore comunica che occorrerà attendere l’approvazione del bilancio prima di poter adottare qualsiasi decisione.

28/02/2011 16.51