Pineto, 2,7 milioni di opere pubbliche nel piano trienale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1813

PINETO. Due milioni 700mila euro per l’anno in corso, 700mila per il prossimo anno, altri 700 mila nel 2013.

E’ il piano triennale di investimento nelle opere pubbliche varato dall’Amministrazione Comunale di Pineto. Il 2011 è l’anno in cui dovrebbero essere  inaugurate alcuni grandi opere come la caserma dei carabinieri, costata circa un milione di euro, i sottopassaggi di Villa Fumosa e di via della Rampa. Tra le novità inserite in elenco per l’anno in corso vi sono il completamento della rotatoria e la messa in sicurezza della statale Adriatica (520mila euro) per Santa Maria a Valle, i lavori di realizzazione di opere rigide e di difesa, ripristino e miglioramento del sistema per la regimentazione delle acque bianche in zona Villa Fumosa (565mila euro). Altri 250 mila euro sono già stati investiti per la ristrutturazione e l’abbattimento delle barriere architettoniche nell’ex Casa Parrocchiale, oggi diventato centro culturale polifunzionale.

«Circa 400mila euro», ha commentato l’assessore ai lavori pubblici Nerina Alonzo, «saranno invece spesi per la realizzazione di loculi cimiteriali nei cimiteri di Pineto e di Mutignano. Per quanto riguarda i fondi che verranno messi a disposizione va detto che attingeremo dai proventi della Bucalossi, con mutui della Cassa Depositi e Prestiti, finanziamenti e contributi regionali, oltre che da altre piccole risorse. Nel piano delle opere pubbliche chiaramente rientrano anche tutti quei piccoli interventi di manutenzione di marciapiedi e strade. Quest’anno daremo il via anche ai lavori del primo lotto funzionale per la sistemazione della strada denominata Cannuccia».

 Per quanto riguarda il prossimo anno, le opere più consistenti riguardano il completamento dei marciapiedi su viale D’Annunzio e a Borgo Santa Maria, per una spesa complessiva di 200mila euro, soldi che arriveranno grazie ad un mutuo con la CDP.

Nel 2013, invece, tra gli interventi più importanti vi sono il completamento della sala teatro comunale e del palazzo polifunzionale (140mila euro), la realizzazione del secondo lotto funzionale dei lavori di sistemazione della strada Cannuccia (200mila euro), i lavori di riqualificazione urbana del quartiere di Villa Ardente con il rifacimento della piazza Largo Vecchio Frantoio.

«Si tratta di opere essenziali», conclude l’assessore Alonzo, «negli anni passati abbiamo realizzato molte opere e fatti investimenti importanti. Con questo nuovo piano triennale abbiamo contenuto la spesa ma non abbiamo rinunciato a migliorare la nostra città».

15/02/2011 10.27