Ospedale Giulianova, Mastromauro preoccupato: «psichiatria declassata»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2495

GIULIANOVA. Le paure del sindaco: «il nostro nosocomio continua la marcia verso il declino».

Nuovo grido d'allarme del primo cittadino Francesco Mastromauro sul depotenziamento dell'ospedale civile “Maria Ss.ma dello Splendore”.

Lo scorso 25 gennaio è stata adottata dal direttore generale della Asl Giustino Varrassi, una deliberazione importante.

In sostanza si è stabilito l'assetto organizzativo e aziendale provvisorio. «Ebbene – spiega Mastromauro il sindaco – da una prima lettura emerge la previsione, come strutture a direzione “primariale” per il nostro ospedale, di Lungodegenza, Cardiologia e UTIC, Ortopedia, Nefrologia e Dialisi nonché Farmacia ospedaliera, mentre Psichiatria viene declassata a struttura semplice. Anche considerando che tale assetto è provvisorio, quindi soggetto ad eventuale modificazione sulla scorta delle emanande disposizioni regionali, tuttavia mi sembra indicativo del deciso declino cui è stato condannato il nostro ospedale. E questo non è accettabile», tuona il sindaco. «Giulianova non lo merita, e non lo meritano tutti quei cittadini, non solo giuliesi, che hanno nel “Maria Ss.ma dello Splendore” il loro punto di riferimento».

Secondo il primo cittadino di Giulianova negli ultimi tempi si starebbe assistendo «allo svilimento sistematico dei servizi sanitari, immolati sul tempio del più bieco aziendalismo».

E Mastromauro avverte: «a questo noi non ci stiamo! Oltretutto – conclude il sindaco – sto ancora aspettando di ricevere dal governatore Chiodi, come chiesi il 17 agosto dello scorso anno, risposte certe e definitive in ordine all'edificazione del nuovo ospedale».

Dopo oltre 5 mesi bisogna ancora attendere.

09/02/2011 8.35