Silvi, dopo 8 rapine chiude l'uffico postale di San Silvestro: Comune si mobilita

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1542

 SILVI. Il vicesindaco Marini lavora per trovare una soluzione con Poste Italiane

Gli Uffici delle Poste Italiane di San Silvestro restano chiusi al pubblico dopo l’ennesima rapina. L’ultima, avvenuta il 2 febbraio scorso, è stata l’ottava rapina degli ultimi due anni.

Considerata la situazione insopportabile, aggravata dal fatto che uno dei dipendenti in servizio ha subito lesioni durante la rapina, la Direzione Provinciale di Teramo su disposizioni degli uffici centrali delle Poste Italiane di Roma, ha disposto la chiusura cautelativa dell’Ufficio in questione. Una decisione, a detta della direzione centrale, necessaria dato il numero elevato di colpi messi a segno dai malviventi.

Molte le lamentele da parte dei cittadini scaturite dopo l’interruzione improvvisa del servizio postale, del quale ne beneficiavano tutti i cittadini delle zone collinari che per vari motivi erano impossibilitati a raggiungere la sede centrale in via Carducci.

L’Amministrazione comunale è intervenuta tempestivamente, richiedendo un’incontro con i responsabili provinciali delle Poste Italiane al fine di non creare disservizi sul territorio.

«Non possiamo permettere che venga a mancare un servizio tanto importante come quello reso dagli Uffici presenti a San Silvestro», spiega il vice sindaco Enrico Marini «e come amministrazione comunale abbiamo il dovere di intervenire perché molte persone anziane soffrono il disagio di doversi spostare nella sede centrale. Ci siamo messi a disposizione per trovare eventuali proposte di risoluzione logistica da parte di Poste Italiane e daremo la massima collaborazione per risolvere il problema. Abbiamo immediatamente preso contatti con i dirigenti delle Poste Italiane, al fine di poter concordare congiuntamente, tutte le opportune misure per consentire alla cittadinanza di non perdere un servizio utile ed importante. Sono certo che cooperando riusciremo a trovare la giusta soluzione che consenta di venire incontro a tutte le esigenze».

08/02/11 11.19