Adozioni nazionali e internazionali: le coppie si preparano con un corso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1928

ROSETO. Si snoderà attraverso due incontri il corso rivolto alle coppie aspiranti all’adozione nazionale e internazionale promosso dall’equipe integrata dei Servizi sociali del Comune di Roseto e dalla Asl di Teramo.

L’apertura è fissata  giovedì 27 gennaio alle 9,00 presso la Biblioteca Comunale.  Lo psicologo e psicoterapeuta Gino Baldassarre parlerà della costruzione del legame adottivo che richiede un impegno congiunto di genitori e bambini. La seconda parte dell’incontro è dedicata al tema dell’inserimento familiare, sociale e culturale del bambino adottivo con le sue implicazioni psicologiche.

Il secondo incontro,  sabato 29 gennaio, si terrà al Palazzo del Mare sempre a partire dalle ore 9.00, con una prima parte dedicata alle competenze del Tribunale per i Minorenni e agli aspetti legislativi legati all’adozione. Nella seconda parte l’Assistente sociale Natascia Parisciani e  lo Psicologo Natalio Flarà presenteranno le esperienze di tre coppie adottive.

Nel 2009 sono andate in porto sette  adozioni e nel 2010  sono stati adottati cinque nuovi bambini. Nei prossimi giorni una coppia partirà per conoscere il bambino che è stato abbinato per l’adozione.

 «Adottare un bambino è una scelta di responsabilità che va affrontata con grande consapevolezza - sottolinea il vice Sindaco Teresa Ginoble – il percorso di formazione fatto dall’Equipe delle adozioni rappresenta un aiuto molto importante per le nuove famiglie e la loro esperienza è un insegnamento forte verso la cultura dell’integrazione e della convivenza interculturale».

Al corso  sono iscritte  coppie provenienti dai vari comuni dell'ambito, che oltre a Roseto interessa Atri, Canzano, Castellalto, Arsita, Basciano, Bisenti, Cermignano, Montefino, Penna S. Andrea, Silvi, Castiglione, Castilenti, Cellino, Morro D’Oro, Notaresco e Pineto. 

Anche quest’anno il progetto comprende il concorso “I Colori del cuore”  a cui hanno aderito le 5° elementari di Roseto, Notaresco, Morro D’Oro, Pineto e Silvi.

L’iniziativa permette ai bambini di riflettere sulla realtà della società multietnica e sul rapporto tra famiglia e scuola.  Disegni, temi e altre composizioni sono arrivati nel mese di dicembre. La premiazione si terrà nel prossimo mese di febbraio.

27/01/2011 9.03