Roseto, arrestati due rumeni per estorsione in concorso

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1624

ROSETO. Evidentemente il loro interessamento, che all’inizio sembrava fosse a titolo di amicizia, in realtà aveva tutt’altra finalità.

Nel pomeriggio di ieri a Roseto degli Abruzzi sono finiti in manette con la grave accusa di estorsione in concorso, due operai rumeni I.S. e B.M.H (già noto alle forze dell'ordine).

I due hanno rispettivamente e 50 e 30 anni e sono entrambi residenti a Roseto degli Abruzzi.

Nel mese di giugno dello scorso anno, i due, secondo la ricostruzione dei carabinieri, si sarebbero adoperati per aiutare un loro connazionale M.P. sempre residente in Roseto, per il disbrigo di pratiche relative ad un incidente stradale in cui questi era rimasto coinvolto.

All’atto della riscossione della liquidazione del danno, i due rumeni hanno minacciato ripetutamente M.P. pretendendo la consegna della somma contante di 2.500 euro.

La vittima, stanco delle continue vessazioni, si è rivolto ai militari della Stazione di Roseto degli Abruzzi che all’atto della consegna dei soldi ai due connazionali da parte di M.P., sono intervenuti recuperando il provento estorsivo.

I due sono stati arrestati e portati nel carcere di Teramo a disposizione dell'autorità giudiziaria.  

19/01/2011 10.50