Due comuni, un unico corpo di vigili urbani: Silvi e Pineto ci provano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2381

Due comuni, un unico corpo di vigili urbani: Silvi e Pineto ci provano
PINETO. Un’unica polizia municipale in grado di controllare un territorio che conta ormai complessivamente oltre 30 mila abitanti e che nel periodo estivo si quintuplica per la presenza dei turisti.

Sta per nascere la polizia territoriale dell’Area Cerrano, un progetto che le amministrazioni comunali di Pineto e Silvi stanno portando avanti e che dovrebbe decollare già dalla prossima estate, forse entro giugno stando alle aspettative dei due enti. Questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Pineto si sono incontrati i Sindaci di Pineto e Silvi, Luciano Monticelli e Gaetano Vallescura, accompagnati dai dirigenti di settore (presente anche il comandante della Polizia Municipale di Pineto Giovanni Cichella) per fare il punto della situazione su un progetto a cui i due enti stanno lavorando da qualche tempo.

«Abbiamo preso spunto», ha spiegato il primo cittadino pinetese, «dal suggerimento di sua Eccellenza il Prefetto di Teramo Eugenio Soldà che ha parlato appunto di unire le forze per far fronte alle carenze organiche. Con Silvi dunque abbiamo deciso di avviare questa collaborazione, portando avanti il progetto di creare un unico corpo di Polizia Municipale. Sì, stiamo per creare il corpo municipale dell’Area del Cerrano».

Attualmente le due forze municipali sono in grado di esprimere complessivamente meno di 20 agenti. Il progetto prevede comunque anche la possibilità di procedere con l’assunzione di vigili stagionali.

«In realtà la figura del vigile urbano va scomparendo», ha tenuto a precisare il Sindaco Monticelli, «in quanto abbiamo a che fare con dei veri e propri agenti di polizia che non si occupano più solo di fare multe ma hanno degli incarichi ben precise, quali portare avanti delle indagini, controllare il territorio, scoprire eventuali abusi edilizi, identificare chi inquina. Siamo convinti che unendo le nostre forze saremo in grado di controllare un territorio molto importante e anche vasto. E poi i nostri agenti e quelli di Silvi avrebbero l’opportunità di interscambiarsi nel controllo dei territori».

 In sostanza, gli agenti di Pineto andrebbero a Silvi a fare lavoro di pattugliamento o di controllo, e viceversa. Secondo le due amministrazioni comunali, peraltro, sarebbe anche più facile organizzare i turni di lavoro, soprattutto nel periodo estivo quando le due località rivierasche verranno organizzate manifestazioni di intrattenimento per i residenti e per i turisti.

 18/01/2011 13.52