Roseto, approvato bilancio di previsione 2011

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3014

Roseto, approvato bilancio di previsione 2011
ROSETO. Approvato il bilancio di previsione 2011.  Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco, Franco Di Bonaventura, dall’assessore al bilancio, Teresa Ginoble e dai rappresentanti della maggioranza.

Un bilancio che contiene un piano di investimenti per circa 1.000.000 milione di euro per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria di strade e sottovia. L’amministrazione investe sul sociale, con una previsione di spesa di 1.272.000 euro per i servizi del Piano di Zona, mentre rimangono invariati i servizi a domanda individuale.

«Anche nel 2011 il recupero dell’evasione ci permetterà di mantenere le fasce di esenzione per l’addizionale Irpef, per i redditi imponibili fino ad 8.500,00 euro, introdotta dal 2009 – ha spiegato l’Assessore al Bilancio nella sua relazione - i soggetti interessati sono circa 1500. Restano anche le agevolazioni introdotte due anni fa per la Tarsu, per una spesa totale di 110.000. Le esenzioni riguardano in particolare pensionati, disabili gravi e famiglie numerose. Con il nuovo regolamento, nel 2011 si estende l’esenzione anche alle famiglie numerose con elevazione del reddito in relazione al numero dei componenti. I soggetti interessati sono circa 800. Nella redazione del bilancio di previsione abbiamo cercato l’ obiettivo di mantenere inalterati tutti i servizi riducendo laddove possibile i costi  - ha aggiunto l’Assessore Teresa Ginoble – non ci sono infatti aumenti dei tiket e vengono mantenute tutte le agevolazioni e le riduzioni introdotte per le fasce più deboli».

«L’approvazione del bilancio di previsione entro dicembre ci consente di finanziare in tempi rapidi le opere pubbliche sul territorio – sottolinea il Sindaco Franco Di Bonaventura – pensiamo all’investimento di 1.000.000 di euro per la sistemazione delle strade delle frazioni e dei sottopassaggi che si aggiunge a quello finanziato nel 2010 sul capoluogo. Oltre a programmare meglio gli investimenti sul territorio, l’approvazione del bilancio entro dicembre ci permette anche di disporre di maggiori somme per il rispetto del patto di stabilità».

La spesa corrente del bilancio 2011 ammonta a  23.061.165,39 di euro, di cui il  29,90% viene assorbito dalla spesa per il personale, mentre i servizi del Piano di zona assorbono il 15% circa della spesa corrente.

Entro il 31 marzo prossimo si dovrà approvare una variazione di bilancio con riferimento alla definitiva determinazione dei trasferimenti da parte dello Stato.

 30/12/2010 14.33