Salvo l'istituto comprensivo di Basciano, esulta Penna Sant'Andrea

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3047

PENNA SANT'ANDREA. Grandissima è stata la soddisfazione del sindaco e dell’amministrazione comunale nell’apprendere che la Regione ha accolto le istanze del territorio con il nuovo dimensionamento scolastico.

L’Istituto Comprensivo di Basciano, di recente intitolato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, non verrà soppresso ma confluirà in un nuovo unico Istituto che comprenderà le Scuole di Basciano, di Penna Sant’Andrea e di Villa Vomano di Teramo ed avrà la propria sede in quest’ultima località.

La prima ipotesi di riorganizzazione della rete scolastica formulata lo scorso agosto da Carlo Petracca, direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, che  prevedeva la soppressione dell’Istituto Comprensivo di Basciano-Penna Sant’Andrea, era stata subito contestata dalle due amministrazioni comunali, le quali anzi rilanciavano chiedendo di conservare l’Istituto Comprensivo, aggiungendo ad esso anche le Scuole Primarie e Medie di Villa Vomano (Comune di Teramo) e proponendo di localizzare la sede dell’Istituto nella vallata (a Villa Vomano o a Val Vomano di Penna Sant’Andrea).

L’amministrazione di Penna Sant’Andrea ha sostenuto con forza ed in tutte le sedi questa ipotesi, chiedendo in particolare all’assessore Paolo Gatti di operare scelte non penalizzanti per il territorio della Val Vomano.

«E’ un risultato in cui speravamo molto, sulla base degli impegni assunti da Gatti, al quale quindi va il più sentito ringraziamento della mia amministrazione ma anche di tutta la popolazione interessata»,  ha commentato il primo cittadino Antonio Fabri.

«E’ un ulteriore  piccolo ma importante tassello – ha aggiunto- insieme alla recente ridelimitazione dei Collegi Provinciali, che ha ricompreso in uno stesso Collegio sia Basciano che Penna San’Andrea che Villa Vomano, nella costruzione di una nuova entità politico-territoriale  nella quale credo fortemente da tempo».  

Si tratta di una soluzione che tiene finalmente conto della realtà socio-economica della zona, nella quale è in atto una progressiva costante integrazione tra gli abitanti di località limitrofe o addirittura contigue –come avviene tra le frazioni Zampitti-Salara (Basciano), Val Vomano (Penna Sant’Andrea) e Villa Vomano (Teramo), separate solo da confini territoriali spero destinati ad essere presto abbattuti.

30/12/2010 10.31