Mastromauro felice: «in un anno realizzato mezzo programma elettorale»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2159

Mastromauro felice: «in un anno realizzato mezzo programma elettorale»
GIULIANOVA. Bilancio del sindaco Mastromauro e della Giunta: «abbiamo messo il turbo. In un anno e mezzo di attività, realizzata quasi la metà del programma»

Il nuovo PRG, la lottizzazione Lido della Palme, i piani di recupero delle aree ex Sadam ed ex Foma. E poi il nuovo depuratore di Villa Pozzoni con capacità di 90.000 abitanti equivalenti ma espandibile in futuro fino a 120.000, ed il porta a porta, unico comune dei 6 ricompresi nel Cirsu ad averlo attuato. Ma anche la Bandiera Blu su tutto il litorale e le vele di Legambiente, l'aumento significativo delle presenze nella stagione balneare, come pure il lavoro per assicurare le condizioni per la nascita futura di 2 motel lungo la nazionale adriatica e il nuovo, grande albergo nei pressi degli impianti sportivi di via Ippodromo.

Il sindaco Francesco Mastromauro, nella tradizionale conferenza stampa di fine anno, snocciola i dati e i risultati più significativi sinora raggiunti. «Abbiamo messo il turbo, se così si può dire», ha detto con orgoglio il sindaco. «In un anno e mezzo di attività, infatti, abbiamo realizzato quasi la metà del programma Giulianova 2020».

E nel foltissimo elenco il primo cittadino aggiunge, relativamente al centro storico, l'approvazione del regolamento per gli incentivi ai residenti e di sostegno alle attività economiche presenti, la realizzazione di oltre 110 nuovi stalli di sosta tra via Piave, piazza Buozzi sud, l'ex Campo delle fiere oltre a quelli di via Amendola, l'apertura, avvenuta di recente, del passaggio pedonale di Palazzo Massei e l'avvio dei collegamenti Lido-Città alta con le due recentissime navette a metano e gli impegnativi lavori che hanno permesso di consolidare il versante collinare di via Piave. Energica e importante anche l'azione di contrasto all'illegalità: per la prima volta, l'amministrazione comunale ha proceduto, con ordinanza, alla revoca, nei confronti degli assegnatari privi di idoneo titolo, di una dozzina di alloggi popolari ponendo in essere un bando per la relativa assegnazione; ha coinvolto fortemente le forze dell'ordine nella repressione del commercio esercitato abusivamente; ha sottoscritto, ancora, un protocollo con l'Agenzia delle entrate per combattere l'elusione e l'evasione fiscale, ed ha reso possibile, sottoscrivendo un accordo con i comuni di Tortoreto, Alba Adriatica e Martinsicuro, l'istituzione di un posto estivo di Polizia per i controllo del litorale.

Importanti anche i risultati conseguiti nel settore dell'innovazione con l'anagrafe patrimoniale degli eletti presa a modello e lodata persino dal sindaco di Roma  Alemanno nel luglio scorso, con il protocollo Enti locali-Tribunale, tra i primi sottoscritti in Italia per dare una mano alla Giustizia e reimpiegare i lavoratori in cassa integrazione e mobilità, con l'avvio del Centro di comunicazione animata e realtà virtuale, tra i pochissimi del genere presenti in Italia. 

Altri obiettivi conseguiti sono stati la realizzazione della nuova Bambinopoli comunale nel parco degli Eucalipti con modernissimo parco giochi, il programma integrato di via Cupa, il recepimento del Piano Casa, il completamento dei lavori sulla scuola “Don Milani”, la tensostruttura del Palacastrum, e, sotto il profilo dell'attenzione al segmento più debole della popolazione, il lotto di terreno su via Gramsci consegnato alla Piccola Opera Charitas per 99 anni e il Centro Polivalente di lavoro guidato per i disabili affidato all'Anffas.

«E' un'azione ad amplissimo spettro, che offre la misura dell'impegno, serio, attento, costante, portato avanti dall'amministrazione, che non ha messo le tasche nei cittadini ed è riuscita, nonostante i tagli del Governo per oltre 587.000 euro, a rispettare il patto di stabilità facendo in modo che Giulianova venisse inserita dalla Corte dei Conti tra gli 83 comuni più virtuosi d'Abruzzo. Un'amministrazione – aggiunge il sindaco – coesa e sempre fortemente raccordata con i consiglieri, che ovviamente ringrazio».

Tra le prime novità del 2011, l'inaugurazione del nuovo complesso comunale di via Bindi, in cui troveranno sede ottimale gli uffici urbanistici, tecnici e delle attività produttive unitamente al nuovissimo Sportello unico per le attività produttive e per l'edilizia, nonché del nuovo Comando della Polizia Municipale nella zona ex Campo delle fiere, il sistema VoIP per l'ottimizzazione dei costi di telefonia e l'adeguamento ai requisiti di accessibilità del sito web del Comune, peraltro con un nuovo restyling.

27/12/2010 15.44