Pattugliamenti e telecamere contro i furti in appartamento

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1618

PINETO. Telecamere di videosorveglianza, un servizio di pattugliamento notturno e maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine già presenti sul territorio comunale.

 

 

Il Comune di Pineto vara un piano di intervento per prevenire e contrastare il fenomeno dei furti in appartamento e in aziende che negli ultimi giorni ha avuto un’impennata. Il vice sindaco Cleto Pallini ha chiesto agli altri suoi colleghi di Giunta di firmare il documento che sarà inviato alla questura e con il quale vengono chiesti maggiori controlli sul territorio pinetese con servizi di pattugliamento più frequenti. «In questi giorni», ha sottolineato Pallini, «si sono registrati alcuni furti in appartamento. I ladri sono entrati nelle case in pieno giorno, ma anche durante la notte mentre i proprietari dormivano. Sappiamo che le forze dell’ordine presenti fanno il possibile per contrastare il fenomeno, ma non sempre ci si riesce. Ed è per questo che, oltre a chiedere un maggiore controllo, abbiamo intenzione ora di adottare delle soluzioni da affiancare al lavoro di carabinieri, polizia e guardia di finanza».

Il Comune ha già pronto un progetto per l’installazione di alcune telecamere di sorveglianza nelle zone più strategiche. Serve tuttavia la copertura finanziaria per portare avanti il progetto, tra 80 e 100 mila euro per l’acquisto delle telecamere e di tutto il sistema di controllo a distanza che verrebbe affidato al comando dei vigili urbani. Nelle prossime ore, inoltre, ci sarà anche un incontro con il comandante della polizia municipale locale, Giovanni Cichella, per valutare l’ipotesi di istituire un servizio di pattugliamento notturno da parte dei vigili urbani, servizio che attualmente non c’è, a parte d’estate ma solo entro una certa ora.

Anche in questo caso, però, è necessario trovare i fondi per garantire maggiori indennità agli agenti che opereranno a turno nella fascia oraria notturna.

«Qualcosa bisogna fare», ha concluso il vice sindaco Pallini, «i cittadini sono stanchi. Non sappiamo se si tratti di una banda di ladri che sta operando ultimamente dalle nostre parti, ma i furti si sono ripetuti con troppa frequenza, soprattutto in questo periodo di festa».

 02/11/2010 14.10