Lotta all'evasione fiscale. Protocollo d'intesa Comune-Agenzia delle Entrate

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3062

GIULIANOVA. E' stato firmato ieri il protocollo d'intesa tra l'Amministrazione comunale e l'Agenzia delle Entrate.

 

L'obiettivo è quello di garantire il coinvolgimento dell’Ente locale ai fini della maggiore efficacia dell’azione di lotta all’evasione sul proprio territorio.

Con il protocollo, firmato dal sindaco Francesco Mastromauro e da Rossella Rotondo, direttore regionale per l'Abruzzo dell'Agenzia delle Entrate, il Comune e la Direzione Regionale dell'Abruzzo si impegnano a costituire un gruppo di lavoro formato da quattro esperti, due dei quali nominati dal Comune, con l'incarico di analizzare le procedure di verifica e di accertamento dei tributi in modo da definire una check list di fatti, elementi ed informazioni in grado di contribuire a fornire una segnalazione qualificata direttamente utilizzabile per evidenziare comportamenti evasivi ed elusivi di tributi erariali.

Compito del gruppo di lavoro è anche quello di individuare ulteriori aree di verifica significative tanto per il Comune quanto per l'Agenzia delle Entrate. Il protocollo, di durata biennale, prevede poi l'impegno del Comune a trasmettere annualmente all'Agenzia delle Entrate di Giulianova le delibere di approvazione dei valori delle aree fabbricabili ai fini ICI e ogni dato e informazione utile al fine dei controlli fiscali.

«Oggi – ha spiegato Rotondo – si sigla un protocollo importante sotto il profilo dell'azione di costrasto all'evasione fiscale, e mi fa immensamente piacere sottoscriverlo con un sindaco che ha dato, e continua a dare, cospicui esempi di dinamicità ed innovazione». Nel ringraziare il direttore regionale dell'Agenzia delle Entrate per le espressioni indirizzategli, il sindaco Mastromauro ha a sua volta rimarcato l'importanza dell'impegno comune tra Comune ed Agenzia delle Entrate, esempio concreto di un reale “federalismo fiscale”, per una più approfondita azione di accertamento fiscale sul territorio non limitata ai tributi locali comprendendo, infatti, anche a quelli erariali.

«Le somme recuperate nell'azione di contrasto alle persone fiscalmente non corrette che fanno pagare agli altri la loro furbizia – ha aggiunto l'assessore al Bilancio Marcello Mellozzi – saranno destinate ad interventi di utilità pubblica, come il rifacimento delle strade, e ad altre opere di valenza sociale, quindi a favore delle fasce più deboli e della famiglia».

All'incontro per la firma del protocollo d'intesa erano presenti, tra gli altri, il dirigente della 1^ Area Donato Simeone con il funzionario comunale dott.ssa Miriam Cesarini e, per l'Agenzia delle Entrate, Vincenzo Smorto, direttore provinciale Ufficio Controlli di Teramo, Eva Galli, direttore territoriale di Giulianova, e Gabriella Mondazzi, funzionario della Direzione provinciale di Teramo.

19/10/2010 10.10