Basket. L’Amatori Pescara perde contro Martina Franca

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3516

PESCARA. Dopo la vittoria ad Agropoli di domenica scorsa, l'Amatori Pescara è stata sconfitta 86 a 61 dalla Due Esse Martina Franca nella seconda partita consecutiva lontana dal proprio parquet.

 

La squadra pugliese ha sfruttato un calo dei pescaresi occorso a cavallo tra secondo e terzo quarto per infliggere un parziale di 23-2 che ha di fatto deciso la gara tagliando le gambe alla formazione di coach Razic priva dello squalificato Mlinar.

E dire che Pescara è partita bene, ha giocato a viso aperto contro una delle squadre più forti del campionato ed è sembrata nelle condizioni di poter impensierire la Due Esse. Nel primo quarto entrambi gli allenatori hanno fatto ampio uso delle rotazioni a disposizione, i biancorossi sono apparsi senza timori reverenziali e, dopo essere andati avanti di tre lunghezze al 6' (10-13 con un canestro di Pepe), hanno chiuso i primi 10' in svantaggio di un solo punto (20-19). Nel secondo periodo le squadre hanno continuato con il botta e risposto messo in scena in precedenza: +3 di Bazzoli in avvio, pareggio di Grimaldi subito dopo e sorpasso di Di Carmine con un canestro in area (22-24). Finita sotto, Martina ha confezionato un controbreak di 7-0 grazie ai canestri di Candela e Bazzoli, ma Pescara è rimasta concentrata ed è rientrata in meno di un minuto. Una tripla di Diner e un canestro da sotto di Pepe hanno pareggiato la contesa, sparigliata poi dallo stesso Pepe con il canestro del +3 (29-32 al 16'). Sul finire di primo tempo la precisione al tiro degli ospiti è andata scemando, l'Amatori ha sbagliato le ultime sei conclusioni e la Due Esse ne ha subito approfittato per confezionare il secondo allungo dell'incontro. Il vantaggio interno è arrivato a toccare gli 8 punti di differenza (42-34) e con questo scarto si è andati al riposo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi Martina Franca ha spinto immediatamente il piede sull'acceleratore arrivando in poco più di 2' sul +12 (46-36). Un canestro segnato da Di Carmine ed un timeout chiamato da coach Razic non sono bastati a fermare il break: Pescara ha continuato a tirare male in attacco, la Due Esse ne ha beneficiato e il  vantaggio si è dilatato fino a 19 punti di scarto (57-36 al 26'). Costruito un cospicuo tesoretto di circa 20 punti ai pugliesi è bastato gestirlo fino alla fine del quarto per chiudere la terza frazione su un rassicurante 68-45. Negli  ultimi 10' la reazione biancorossa non è arrivata e l'Amatori ha cercato di rendere solo meno amaro un risultato fin troppo pesante ma eloquente.

L'imperativo ora è metabolizzare velocemente il risultato maturato in terra di Puglia e preparare la sfida del PalaElettra in programma il domenica 13 novembre alle 18 contro il fanalino di coda Tecfi Giugliano, ancora senza vittorie.

I pescaresi riposeranno nel turno seguente per tornare in campo sabato 26 novembre alle 20:30 contro la corazzata Agrigento.

Statistiche

07/11/2011 9.04