Questa sera, venerdì, Bari-Pescara. Fuori Immobile dentro Maniero

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3274

Questa sera, venerdì, Bari-Pescara. Fuori Immobile dentro Maniero
PESCARA. I biancazzurri sono partiti alla volta di Bari in vista del match con i galletti di Torrente di questa sera alle 20,45.

 Partita a questo punto importante in ottica play-off con i pescaresi terzi in classifica a meno 1 dalla seconda piazza occupata dal Padova. Dopo il successo di 2 settimane fa a Brescia, l'undici di Zdenek Zeman tenterà di violare nuovamente uno dei campi più stregati per i colori pescaresi. A Bari infatti il Pescara ha vinto soltanto 1 volta in 16 incontri, il 17 febbraio 2007.

Entusiasmo alle stelle per gli adriatici, reduci da 5 risultati utili consecutivi (4 vittorie ed un pareggio, ndr) e soprattutto una lunga serie di ottime prestazioni sul piano del gioco. Al San Nicola il tecnico boemo darà fiducia a grandi linee allo stesso undici che sabato scorso ha distrutto 4-1 l'Ascoli. L'unica assenza obbligata è quella di Immobile per infortunio mentre Togni non è al meglio dopo il brutto fallo subito in avvio di gara ad opera dell'ascolano Romeo. Indisposizioni pesanti (anche se Togni è stato convocato, ndr) sull'economia di gioco pescarese, che in queste giornate di grazia aveva tratto grandi benefici dalle geometrie e la sostanza di Togni e sulla vena realizzativa di Immobile, capocannoniere del campionato con 8 centri.

Al loro posto spazio dal primo minuto per Verratti, importante la sua prova con l'Ascoli dopo l'infortunio del centrocampista italo-brasiliano, e forse Maniero, che fino all'ultimo si giocherà una maglia da titolare con Giacomelli e Soddimo. Ritorno dall'inizio per Cascione, che ha scontato un turno di squalifica. Per il resto fiducia al collaudato 4-3-3 zemaniano con Anania tra i pali. Linea difensiva a 4 composta da Capuano e Brosco centrali con Zanon e Balzano sugli esterni. A centrocampo Verratti, Cascione e Gessa. Tridente offensivo formato da Sansovini, Insigne e Maniero.

Zdenek Zeman ha comunque convocato 18 giocatori per la partita in terra pugliese: i portieri Pinsoglio ed Anania; i difensori Brosco, Capuano, Balzano, Zanon, Romagnoli e Petterini; i centrocampisti Cascione, Gessa, Verratti, Kone, Nicco e Togni; gli attaccanti Sansovini, Insigne, Maniero, Soddimo e Giacomelli.

Assenze pesanti anche tra le fila del Bari. Salteranno il Pescara infatti Donati per squalifica, Bogliacino e Garofalo per infortunio. Out dalla lista convocati anche Sini, Galano e Masi. Bari-Pescara verrà diretta da Leonardo Baracani della sezione di Firenze. Guardalinee Iori e Costanzo. Tanti i precedenti tra le 2 formazioni nei campionati professionistici al San Nicola. 16 partite con una sola vittoria dei pescaresi, datata 17 febbraio 2007, Bari-Pescara 1-2 con doppietta di Vantaggiato.

Nel computo complessivo 34 sono stati i confronti tra Bari e Pescara con 10 vittorie degli abruzzesi, 11 affermazioni dei galletti e 13 pareggi. Infine sono già in vendita i tagliandi per il match Pescara-Varese di martedì 1 novembre con calcio d'inizio alle ore 15,00. Per l'occasione sono acquistabili anche i tagliandi di Curva Sud, con i sostenitori varesini che verranno sistemati nel settore ospiti.

 

Andrea Sacchini  (Foto: Fabio Urbini) 28/10/2011 7.25