Basket. L’Amatori Pescara sconfitta dal Potenza 74-82

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2481

PESCARA. Si apre con una sconfitta la serie di tre partite in otto giorni che dovrà affrontare l'Amatori Pescara da qui al 30 ottobre.

Dopo aver ospitato la Innotec Potenza, i biancorossi riceveranno alle ore 20:30 di giovedì 27 ottobre la Stella Azzurra, che nell'ultimo turno ha perso in casa contro Francavilla Fontana, mentre domenica 30 andranno in trasferta ad Agropoli.

La sfida con i lucani è stata a dir poco surreale, i ragazzi di coach Razic non hanno confermato quanto visto nelle ultime uscite casalinghe, in particolare nella vittoria con Palestrina, perdendo la testa negli ultimissimi minuti e venendo beffati da una squadra comunque esperta ma che a 2' dalla fine sembrava ormai alle corde. Invece a finire al tappeto sono stati proprio i biancorossi di casa che dopo una estenuante ricorsa hanno vanificato il ben fatto lasciando strada libera agli ospiti.

Il primo quarto è stato un vero e proprio incubo per l'Amatori: solo 8 punti segnati con percentuali bassissime e tanti errori, spesso banali. Potenza, che non ha disdegnato i ritmi alti, non ha fatto meglio nelle conclusioni tanto che i punti di disavanzo al termine dei primi 10' sono stati solo 10 (8-18). La differenza maggiore a favore della Innotec è stata nei rimbalzi (18 contro 10) e nei tiri liberi: 9/11 per gli ospiti, 0/2 per i pescaresi. Nella seconda frazione la reazione di Grosso e compagni ci ha messo un po' ad arrivare tanto che al 14' coach Razic ha dovuto chiamare timeout per interrompere l'emorragia che aveva portato lo svantaggio sui 14 punti (15-29). Prima i punti di Maino hanno ravvicinato le due squadre, quindi un break firmato da Comignani (8 punti più due sfondamenti subiti) ha riportato Pescara a -4 (29-33 al 17') e con questa differenza si è andati al riposo (36-40).

Ad inizio secondo tempo due lampi di capitan Grosso hanno annullato del tutto il disavanzo (40-40) e pareggiato per la prima volta la sfida dalla palla a due, ma il contro parziale di Potenza non si è fatto attendere e l'Amatori è scivolata nuovamente a -8 (40-48). I padroni di casa sono comunque rimasti aggrappati al match grazie a 5 punti consecutivi di Leonzio e due liberi di Comignani dopo un tecnico a Serino, ritrovandosi al 27' sul -1 (51-52). Ad un minuto dalla fine del terzo quarto ed ancora dalla lunetta è arrivato il sorpasso operato da Grosso (57-56) che non ha bissato il percosso netto a 7” dalla fine: 1 su 2 e frazione archiviata sul 58 pari.

L'equilibrio e il tira e molla fra le due formazioni si sono protratti anche nell'ultimo periodo fino a che Pescara non ha avuto la possibilità di chiudere la contesa. A 4' dalla fine e sul +2 per i padroni di casa gli arbitri hanno fischiato un tecnico a Tessitore (quinto fallo): dalla lunetta Comignani non ha sbagliato, Mlinar ha piazzato il tapin del +7, Maino ha messo la ciliegina sulla torta con una tripla che ha regalato il +9 (71-62). Potenza non si è data per vinta e con due canestri più fallo si è portata sul -5 (74-69), per poi arrivare sul -1 grazie ad un paio di ingenuità abruzzesi (74-73 ad 1'41” dalla fine) e sorpassare ad un minuto dalla fine (74-75). L'Amatori è rimasta sul tappeto e la Innotec ha piazzato la zampata finale che ha chiuso la gara sul 74-82.

Ora l'attenzione si sposta alla sfida di giovedì sera contro i romani della Stella Azzurra, giovanissima squadra allenata da coach D'Arcangeli. La formazione stellata è figlia di un progetto importante e coraggioso che da anni lancia giocatori di pallacanestro, su tutti Andrea Bargnani centro della Nazionale Italiana e dei Toronto Raptors in NBA. Palla a due al PalaElettra per le 20:30.

24/10/2011 8.34