Serie B. Meraviglioso Pescara. Distrutto 4-1 anche l'Ascoli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2663

PESCARA. Continua il momento magico del Pescara, alla terza vittoria di fila, che all'Adriatico nel derby rifila un netto 4-1 all'Ascoli.

Tripletta di Sansovini al 26esimo e 36esimo del primo tempo e nono della ripresa. Gol della bandiera di Tamburini al 29esimo del secondo tempo e sigillo definitivo di Insegne, migliore in campo insieme al capitano, a tempo quasi scaduto.

Bianconeri mai in partita, sovrastati tecnicamente e fisicamente da un Pescara straripante, decisamente fuori dalla portata dei ragazzi di Castori. Gara condizionata, ma probabilmente sarebbe finita allo stesso modo dato l'evidente divario tra le 2 compagini, dall'espulsione di Romeo dopo un quarto d'ora del primo tempo.

Approccio alla gara perfetto dei biancazzurri, che non hanno per nulla sottovalutato l'avversario dando continuità alla splendida prestazione dell'ultimo turno di campionato a Brescia. Dopo oramai oltre 2 mesi di campionato danno i frutti sperati gli insegnamenti del tecnico boemo, che proprio a Pescara sta trovando terreno fertile per insegnare la propria filosofia del calcio. Un gioco spumeggiante palla a terra con tanta corsa, sacrificio ed impegno.

Avvio aggressivo del Pescara, subito alla ricerca del gol al cospetto di un Ascoli timoroso tutto a ridosso della propria area di rigore. Al terzo a tu per tu con Guarna, Immobile sparacchia addosso al portiere. Al quarto d'ora Insigne disegna un cross perfetto per Konè, che cincischia a 2 passi dall'estremo difensore ascolano.

Passano pochi secondi e per un fallo bruttissimo a centrocampo rosso diretto per Romeo, che in tackle costringe Togni prima alle cure del medico e poi alla sostituzione forzata. Al 26esimo l'immensa mole di gioco dei biancazzurri viene finalmente premiata. Verratti, subentrato a Togni, illumina l'Adriatico e mette Sansovini solo davanti a Guarna. Il primo tentativo viene respinto dal portiere, sul secondo però non c'è nulla da fare. Il Pescara è padrone della partita e sfiora con Immobile e Sansovini il gol del raddoppio intorno la mezz'ora.

Al 36esimo il 2-0 è griffato dalla premiata ditta Insigne-Sansovini. Assist delizioso del primo per il numero 9 biancazzurro che ancora a tu per tu con Guarna non fallisce.

Prima del riposo altre 2 clamorose palle gol per il Pescara in situazione di uno contro uno, sciupate nell'ordine da Immobile e Insigne.

A pochi secondi dal duplice fischio l'unica palla gol della partita dell'Ascoli, con Papa Waigo che solo davanti ad Anania si lascia ipnotizzare dal bravissimo portiere pescarese.

Nella ripresa non cambia la musica. Al nono Sansovini cala il tris da 2 passi su preciso traversone basso dalla sinistra di Balzano.

Negli ultimi 40 minuti partitella d'allenamento per il Pescara, che sfiora in tantissime occasioni altri gol. Alla mezz'ora il punto della bandiera ascolana è realizzato di testa da Tamburini sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite.

Al 48esimo giusta gloria per Insigne che fissa il punteggio sul 4-1 con un tiro potente nel cuore dell'area di rigore.

Con questo successo di larga misura il Pescara conferma i propri numeri di attacco migliore della categoria e soprattutto puntella ulteriormente la propria posizione di alta classifica. Gli uomini di Zdenek Zeman hanno raggiunto il terzo posto a quota 22 in classifica. Prossimo appuntamento venerdì 28 alle ore 21.00 al San Nicola contro il Bari.

 TABELLINO

 PESCARA (4-3-3): Anania; Zanon, Romagnoli, Capuano (28'st Brosco), Balzano; Gessa, Togni (23'pt Verratti), Kone; Sansovini, Insigne, Immobile (1'st Maniero). A disposizione: Pinsoglio, Soddimo, Bocchetti, Giacomelli. Allenatore: Zeman.

ASCOLI: Guardna, Vitiello (24'st Ilari), Faisca, Parfait, Gazzola, Giovannini, Tamburini, Papa Waigo (16'st Boniperti), Sbaffo, Romeo, Soncin (13'st Falconieri). A disposizione: Maurantonio, Ciofani, Marchionni, Peccarisi. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Tozzi della sezione di Ostia Lido. Presenti circa 11mila spettatori.

 Andrea Sacchini  22/10/2011 17.36