Delfino Pescara. Anania e Sansovini: «buon inizio di campionato ma dobbiamo migliorare»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2692

PESCARA. Recuperi importanti in casa Pescara in vista del posticipo di lunedì a Brescia. Torneranno dalla nazionale Pinsoglio ed Insigne, rinvigoriti da una grande prestazione nella vittoria per 2-0 contro la Turchia.

Il portiere in particolare ha salvato il risultato in più di un'occasione. Buone nuove anche dall'infermeria dove Romagnoli, ormai completamente ristabilito, potrebbe tornare nell'undici titolare al centro della difesa. Ancora lavoro differenziato per Capuano e Verratti, con quest'ultimo che sicuramente salterà la trasferta in terra lombarda.

Decisivo da qualche partita a questa parte è Luca Anania, portiere titolare alla prima stagione con la maglia del Pescara: «sono soddisfatto di come stanno andando le cose anche a livello personale. Voglio dimostrare il mio valore di partita in partita. Certo un inizio di campionato così positivo era al di là delle più rosee aspettative».

«Con il Cittadella abbiamo avuto parecchie difficoltà» – va avanti l'estremo difensore del Pescara – «abbiamo sofferto soprattutto nel primo tempo e loro si chiudevano e ripartivano bene con grande velocità. Hanno giocato a viso aperto e certamente noi non abbiamo fatto la migliore nostra prestazione. Contentissimo comunque dei 3 punti, che sono la cosa più importante soprattutto quando si è in difficoltà».

In altre occasioni il buon gioco espresso dagli adriatici si era tramutato in una sconfitta. Col Cittadella è accaduto il contrario: «per fortuna abbiamo bilanciato con questi 3 punti alcune sconfitte immeritate. Nel calcio succede così, è importante la continuità e soprattutto bisogna essere più cinici sotto porta, come siamo stati col Cittadella».

Decisivo quasi quanto il suo compagno di squadra con il gran gol che ha permesso ai biancazzurri di superare il Cittadella, Sansovini traccia un primo bilancio del torneo di serie B: «col Cittadella non abbiamo disputato la miglior partita, ma abbiamo dimostrato una grande maturità. È difficile vincere quando non si gioca bene e si soffre l'avversario per tutto il primo tempo».

«Sono soddisfatto di come sta andando questo campionato» – prosegue Sansovini – «anche a livello personale. Sto giocando in un nuovo ruolo (esterno d'attacco nel 4-3-3, ndr) e col passare delle settimane sto metabolizzando meglio ciò che vuole il mister. È chiaro che devo migliorare ma tutto è possibile con l'impegno, l'abnegazione e la costanza nel lavoro quotidiano».

Conclusione dedicata al futuro: «voglio e vogliamo fare bene in questo campionato. Fin'ora ci stiamo riuscendo ma bisogna ancora migliorare. È ancora presto per dire quale possa essere il nostro reale obiettivo, mancano troppe giornate alla fine. Tutto si deciderà verso marzo aprile, fino ad allora bisognerà fare più punti possibili».

«A cominciare da Brescia» – conclude Sansovini – «dove sarà difficile uscire indenni. Sicuramente cercheremo di imporre il nostro gioco anche in casa di una delle squadre favorite per l'ingresso ai play-off».

 Andrea Sacchini  13/10/2011 12.49