Serie B. Domani Pescara-Cittadella. Ieri Insigne e Pinsoglio protagonisti con l'Italia Under 21

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2580

PESCARA. I biancazzurri sono tornati ad allenarsi ieri agli ordini di Zdenek Zeman dopo il prezioso 1-1 strappato nel finale a Sassuolo.

Il primo pareggio stagionale del Pescara ha segnato una decisa e marcata inversione di marcia rispetto le ultime 2 sconfitte consecutive a Reggio Calabria e Castellammare di Stabia. L'undici di Zeman è apparso in palla ed oltre ad aver rischiato poco, eccezion fatta un paio di interventi prodigiosi del solito Anania, soprattutto nel primo tempo ha ben impressionato per velocità di manovra ed occasioni da gol create.

Il buon punto di Sassuolo dunque, buono per rimanere incollati nella parte alta della classifica, è utile per il morale in vista del match di domani all'Adriatico contro il Cittadella. Tra le mura amiche il Pescara quest'anno non ha mai deluso, regalando sempre ai propri tifosi spettacolo, gol e soprattutto vittorie. Zeman infatti è alla caccia del quarto successo consecutivo in casa, che proietterebbe i biancazzurri davvero a ridosso della zona play-off.

Il morale è alto ma per l'ennesima volta il tecnico boemo dovrà fare i conti con l'oramai consueta emergenza in difesa. Capuano non ci sarà neanche Zanon, appiedato per un turno dal giudice sportivo. In difesa dunque spazio e fiducia a Petterini, Brosco e Bacchetti con Balzano pronto a giocarsi le sue chance sulla fascia destra. Difficile l'impiego dall'inizio di Bocchetti e di Romagnoli, che si è allenato in gruppo dopo un paio di settimane.

Per il resto fiducia a grandi linee allo stesso undici di mercoledì con Anania in porta ed il trio di centrocampisti formato da Konè, Cascione e Gessa. In avanti spazio a Sansovini e Immobile con ballottaggio Soddimo-Giacomelli con quest'ultimo leggermente in vantaggio. Out ancora una volta Pinsoglio ed Insigne, convocati nella nazionale under 21 di Ciro Ferrara.

 UNDER 21. NEL 7-2 DELL'ITALIA PROTAGONISTI PINSOGLIO ED INSIGNE

 Hanno giocato per tutti i 90 minuti di gioco i biancazzurri Pinsoglio ed Insigne.

Destini diversi però per i due giocatori del Pescara, protagonisti in negativo e positivo del successo sul Liechtenstein. Giornata no per il giovane portiere scuola Juventus, responsabile in occasione di entrambi i gol del Liechtenstein. Nel primo uscita errata su Eberle, nel secondo sul pallonetto di Kieber è errato il piazzamento di Pinsoglio troppo fuori dai pali.

Fenomenale invece l'esordio di Insigne, autore di 2 assist a Gabbiadini e 2 gol nel finale. Splendido il settimo sigillo dell'Italia, con una prodezza di Insigne che realizza con un pallonetto dalla distanza. Nelle sette marcature azzurre, tripletta per Gabbiadini, doppietta per Insigne e gol singoli di Rossi e Florenzi. Per l'Italia nuovo impegno nel girone martedì a Rieti con la Turchia con calcio d'inizio alle ore 17,00.

 TABELLINO

 LIECHTENSTEIN (4-4-2): Calouri; F. Eberle, Flatz, Gur, Kaplan (27'st Wolfinger); Sele, L. Eberle, Duelli (1'st Ospelt), Heeb (35'st Brandle); Kieber, Pirker. A disposizione: Tichy, Bochel, Sprenger, Hercod. Allenatore: Pauritsch.

ITALIA (4-4-2): Pinsoglio; Santon (29'st Donati), Antei, Caldirola, Crescenzi; Florenzi, Marrone, Rossi (9'st Bertolacci), Insigne; Gabbiadini (15'st Paloschi), Borini. A disposizione: Bardi, Mori, Fabbrini, Destro.

ARBITRO: Pilav (Bosnia). ESPULSO: Borini (Ita) al 18'pt.

 Andrea Sacchini  07/10/2011 12.02