Coppa dei campioni di scacchi: il Fischer Chieti arriva sesto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2460

CHIETI. In Slovenia, nella località termale di Rogaska Slatina, si è appena conclusa la “European Club Cup” di Scacchi.

Nell’importantissima manifestazione, di fatto la ”Champion’s League” di scacchi, sono stati volti due tornei distinti: la “open section”, torneo assoluto, ove hanno partecipato 62 squadre maschili/miste e la “women section”, torneo femminile, riservato esclusivamente a squadre femminili.

In questo secondo torneo l’Italia è stata rappresentata dall’Asd Circolo Scacchi R. Fischer Chieti che ha conquistato negli ultimi 2 anni lo scudetto vincendo il massimo campionato di scacchi a squadre femminile.

Nella “women section” sono state solo 11 le squadre partecipanti ma il livello tecnico è stato elevatissimo grazie alla presenza di quasi tutte le più forti scacchiste del mondo.

Il Fischer Chieti, numero 8 del tabellone, è riuscito nel difficilissimo obiettivo di migliorare la posizione del ranking iniziale: al termine di 7 emozionanti turni di gioco la compagine neroverde ha conseguito un brillantissimo 6° posto, superando compagini molto più titolate.

La squadra neroverde era composta dal Maestro Internazionale, l' ecuadoregna Martha Fierro (34 anni), Elena Sedina (42 anni), Olga Zimina e da Eugenia Di Primio, teatina di 26 anni.

L’inizio del torneo è stato molto difficile perché il Fischer, pur senza sfigurare, ha dovuto alzare bandiera bianca e subire 2 sconfitte per 3,5 a 0,5 al cospetto di due squadre stellari: l’armena “Mika Yerevan” (elo medio 2496) e il Circolo Scacchi di Montecarlo (elo medio 2519), guidato dalla Campionessa del Mondo Hou Hifan (elo 2575).

La situazione si è complicata quando nell’incontro con il BAS Belgrado, nonostante l’ottima patta della Di Primio con la forte Drljevic, è arrivata un’altra sconfitta di misura per 2,5 a 1,5.

A quel punto però le scacchiste teatine hanno messo il turbo e vinto i restanti incontri, superando la squadra di Oslo per 4-0, la turca “Anatolia” per 2,5 a 1,5 e la slovena “ZSK Maribor” per 3-1.

Il torneo e il titolo di Campioni d’Europa sono stati vinti dalla fortissima squadra russa “AVS” (elo medio 2514) che ha superato sul filo di lana la rumena “AEM Luxten Timisoara” (elo medio 2490). Terza classificata l’armena “Mika Yerevan” davanti al Circolo Scacchi di Montecarlo che, vincitore delle ultime due edizioni, ha sicuramente deluso le attese.

« La nostra classifica finale è davvero eccezionale ­- dice Andrea Rebeggiani, presidente della Società teatina, nonché capitano della squadra -. Il gap esistente tra lo scacchismo femminile italiano  e quello delle più forti nazioni europee è enorme ed essere riusciti a superare in classifica sia il Giprorechtrans, una delle 3 squadre russe presenti, nonché la compagine del BAS Belgrado, vincitrice della European Club Cup in passato, è motivo di grande orgoglio».

Dopo aver partecipato per la terza volta ad una delle più importanti manifestazioni scacchistiche mondiali  (con la squadra maschile nel 2008 in Grecia e con quella femminile a Plovdiv nel 2010), portando la città di Chieti alla ribalta nazionale e internazionale, l’ASD Circolo Scacchi R. Fischer ha in cantiere lo svolgimento di attività formative nonché attività di promozione e diffusione degli scacchi sul territorio.   

05/10/2011 10.53