Basket. Il Vasto "doppia" Alba Adriatca

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2752

 

ALBA ADRIATICA. Il risultato finale, i parziali e le note tecniche la dicono lunga su quanta poca storia ci sia stata sul parquet di Alba Adriatica.

La Vasto Basket chiude la gara fin dai primissimi minuti chiudendo il primo parziale avanti già di 20 con Crescenzi che realizza dalla lunghissima distanza ricevendo un lancio da fondo campo con il cronometro fermo ad un solo secondo e mezzo, ma Florio lo serve alla perfezione e, con l’aiuto del tabellone, la palla s’insacca senza neanche toccare il ferro. Il proseguo lascia poco spazio ai padroni di casa che mettono 3 uomini in doppia cifra per 40 punti, mentre per gli ospiti Dutto (23) e Crescenzi (21) ne mettono 44, mentre Marinaro, Bonaiuto, Di Tizio e Toth finalizzano andando a referto con un minimo di 10 ad un massimo di 15 ed i 52 di differenza sulla sirena finale ci stanno proprio tutti. Per coach Nicolai c’è sicuramente molto lavoro da fare, mentre Minora comincia ad avere qualcosa di tangibile su cui lavorare per un proseguo di campionato che oggi gli ha solo offerto una specie di amichevole di lusso guardando avanti e preparando al meglio le prossime sfide perché ci saranno senz’altro avversari di ben altra caratura. E si comincia proprio dal prossimo impegno, domenica 9 ottobre ore 18, per il debutto interno al PalaBCC c’è l’Olimpia Campobasso che ha vinto la sua prima gara regolando il Basket Penne sul 70 a 53. Negli altri anticipi si registrano ancora vittorie esterne, al pari di quella Vasto Basket, per l’Airino Termoli opposta all’Amatori Pescara (76-74) e per il Nereto ospite del Blue Basket Roseto (69-61). Tornando un po’ alle cose che c’interessano più da vicino, ci sono i 23 punti di Dutto che lo confermano per quel tiratore ben conosciuto, i 21 di Crescenzi, ancora non al meglio della preparazione, lasciano ampi spazi di miglioramento man mano che migliorerà la sua integrazione nel gruppo, l’ottimo lavoro di Florio, pur non avendo messo punti a referto, si è toccato con mano con quel lancio, ricordato sopra, da fondo campo alle mani di Crescenzi con un servizio millimetrico. Lo spazio concesso a Bonaiuto la dice lunga sul suo recupero a seguito dell’infortunio di qualche tempo fa, mentre Marinaro, Di Tizio, Ierbs e Toth si sono mossi dando precise indicazioni a coach Minora per il proseguo di un lavoro che dovrà dare i suoi frutti di domenica in domenica.

 ALBA ADRIATICA   56

VASTO BASKET   108

 ALBA ADRIATICA: KABUNDA 16(28’), BERNARD 14(33’), GHIDINI 10(28’), Scarpetti 8(22’), CAPODAGLIO 6(23’), SPINOZZI 2(36’), Capatan 0(2’), Bellagamba 0(2’), Del Ferro 0(10’), Addimando 0(16’).   All.: Nicolai.

VASTO BASKET: DUTTO 23(30’), Crescenzi 21(23’), MARINARO 15(24’), DI TIZIO 11(23’), Bonaiuto 11(18’), TOTH 10(21’), Magrì 5(11’), De Felice 4(4’), Salvatorelli 2(9’), FLORIO 0(25’), Maggio n.e..   All.: Minora.

 Aribitri: Cascioli di Pescara e Grappasonno di Lanciano.

Parziali: 1°q 11-31, 2°q 25-58(14-27), 3°q 40-82(15-24), Finale 56-108(16-26).

Alba Adriatica  Tiri da 2: 15/46(33%), Tiri Liberi: 14/23(61%); Tiri da 3: 4/26(15%), Falli 30.

Vasto Basket               Tiri da 2: 37/59(63%), Tiri Liberi: 28/39(72%); Tiri da 3: 2/12(17%), Falli 22.

Usciti per falli: Addimando (31’:40-86), Bernard (35’:52-91) e Capodaglio (40’:56-104).

 03/10/2011 8.18