Stralanciano: attesi oltre 700 partecipanti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2820

LANCIANO. Sono attesi oltre 700 partecipanti, tra gruppi sportivi e semplici appassionati, per l’appuntamento di domenica prossima con la Stralanciano, giunta ques’anno alla 32esima edizione.

Arriveranno dall’Abruzzo, ma anche dalle Regioni limitrofe (Marche, Molise e Puglia) e persino da più lontano, con una cinquantina di persone che arrivano da Bologna.La manifestazione si svolgerà domenica 2 ottobre con ritrovo dei partecipanti alle 8 in piazza Plebiscito e partenza alle 10. Il percorso, che da piazza Plebiscito si snoda lungo corso Trento e Trieste, corso Bandiera, via Del Mare, proseguendo per il quartiere di Olmo di Riccio, via Panoramica, via per Frisa e Pozzo Bagnaro, per poi risalire dal mercato coperto a piazza Plebiscito, è lungo 5 chilometri e 250 metri.

Tre le possibilità di scelta per i partecipanti. La gara non competitiva, cioè un giro del percorso; la classica Stralanciano, che prevede due giri per un totale di 10 chilometri e mezzo. La mezza maratona, che si concluderà in quattro giri, per un percorso di 21,097 chilometri.

«Una manifestazione – ha commentato nel corso della conferenza stampa Catenaro, organizzatore della Stralanciano sin dalla sua prima edizione – che ha trasformato Lanciano in capitale dell’atletica e punto di riferimento per questo sport, a livello agonistico o dilettantistico».

«Anche quest’anno – ha aggiunto Giacinto Verna – siamo riusciti a portare a Lanciano i più grandi atleti a livello nazionale. Ci saranno Alberico Di Cecco e altri campioni, tra i quali Michele Del Giudice e Antonello Petrei. E chissà se anche quest’anno qualcuno di loro riuscirà a conquistare il suo record personale o ad abbattere il tempo minimo conquistato l’anno scorso, 1 ora e 12 minuti».

Anche il sindaco Pupillo e l’assessore D’Ovidio avranno i loro pettorali, rispettivamente il numero 797 e il numerl 799, e anche se non parteciperanno alla gara saranno presenti alla kermesse. «Una manifestazione – hanno sottolineato in conferenza stampa – da vivere come monento di sport ma anche giornata da trascorrere all’aria aperta e per rilanciare la nostra città anche dal punto di vista turistico e promozionale».

Spazio anche ai bambini, a cui sarà dedicato un percorso limitato. «I bambini e in generale i giovani – è stato sottolineato in conferenza stampa – rappresentano per noi un importantissimo vivaio da coltivare per far crescere questo sport che altrimenti sarebbe destinato a scomparire».

La giornata sportiva di domenica sarà anche occasione di sensibilizzazione ai temi dell’ambiente e del rispetto della natura. Saranno infatti distrubite magliette con la scritta “Noi vogliamo la costa dei Trabocchi”.

 30/09/2011 9.29