Delfino Pescara. Zeman: «dobbiamo ripartire dalla buona prestazione di Reggio Calabria»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2475

PESCARA. Il Pescara continua la preparazione in vista del secondo match consecutivo lontano dall'Adriatico a Castellammare di Stabia.

Diversi problemi di formazione per il tecnico Zdenek Zeman che dovrà rinunciare a parecchi giocatori importanti. Su tutti Capuano e Romagnoli. Scontata dunque la conferma al centro della difesa del duo Bocchetti-Brosco con Zanon e Petterini sugli esterni di difesa.

La Juve Stabia dal canto suo attraversa un momento estremamente negativo. Neopromossa in serie B, i gialloneri fin'ora hanno ottenuto un solo punto nelle prime 5 partite di campionato. 0 punti in classifica (la Juve Stabia partiva con un punto di penalizzazione in classifica, ndr), per i campani è già un momento decisivo per il torneo. I biancazzurri sono reduci dalla sconfitta di Reggio Calabria, già metabolizzata secondo il tecnico Zdenek Zeman: «con la Reggina ci siamo espressi bene e sono fiducioso per il futuro. Non sono affatto preoccupato, anzi soddisfatto perché i ragazzi hanno dimostrato di voler sempre cercare di imporre il proprio gioco. Abbiamo giocato solo noi, poi negli ultimi 20 metri abbiamo spesso e volentieri sbagliato soluzione».

«Vorrei che la squadra giocasse sempre con questo spirito e dedizione» – prosegue Zeman – «visti nella partita di Reggio Calabria. Abbiamo purtroppo fatto troppi errori individuali che ci sono costati tantissimo. Non ci aiutano neanche tutti questi infortuni soprattutto in difesa dove non abbiamo Capuano e Romagnoli centrali, con Bocchetti che non gioca in quel ruolo da tanti anni».

C'è ancora parecchio da migliorare in difesa, ma anche dalla metà campo in su: «dobbiamo essere più aggressivi e soprattutto più concreti sotto porta. Abbiamo sbagliato tantissime occasioni da gol. Abbiamo subito gol su rigore e calcio piazzato. Il secondo e il terzo abbiamo peccato di aggressività».

Tutta l'attenzione è ora rivolta al match di sabato con la Juve Stabia: «sarà una partita difficile ma andiamo lì con il primo obiettivo di imporre il nostro gioco. Dobbiamo ripartire dalla prestazione fatta a Reggio Calabria che non mi è affatto dispiaciuta. Abbiamo fatto con la Reggina la più bella partita del campionato. Mi piacerebbe che la squadra giocasse le prossime partite sempre con lo stesso spirito ed applicazione».

 Andrea Sacchini  21/09/2011 15.21