Villa Celiera, settimo trofeo Skiroll

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3743

VILLA CELIERA.«E’stata una gara avvincente ma le condizioni stradali l’hanno compromessa».

A dirlo è lo Sci Club di Villa Celiera che giorni fa ha organizzato il settimo trofeo dello sport skiroll (detto anche sci a rotelle, praticato soprattutto in estate su strade asfaltate), trovandosi di fronte ad un evento imprevisto.

All’ottavo km della competizione, infatti,  l’improvvisa rottura di un tubo avrebbe allagato la carreggiata che l’organizzazione stessa ha provveduto a segnalare con coni stradali. «Da mesi abbiamo fatto  richieste alla Provincia di Pescara», commentano gli organizzatori dell’evento, «perché provvedesse a creare condizioni favorevoli dell’asfalto nella zona di Villa Celiera dove si è svolta la manifestazione, ma niente. Le pessime condizioni dell’asfalto su tutto il tracciato di gara hanno condizionato le performance degli atleti».

Ma anche se tutto non è filato liscio come l’olio, è grande la soddisfazione del comitato  organizzatore per il successo ed i risultati riportati dalla settima edizione. «Lo skiroll è un sport  riconosciuto dal Coni e praticato prevalentemente dai fondisti nelle stagioni a secco. Ma in Abruzzo è ancora poco conosciuto anche se attira una vasta scala di sportivi che animano i nostri piccoli centri abitati».

Anche se mancavano nomi del calibro di Simone Paredi (neo vincitore della terza  coppa del mondo skiroll 2010) e dell’olimpionico di sci di fondo Valerio Secchi, presenti nella passata edizione, quest’anno  si è aggiudicato il primo posto Gabriele Caretta  dello Sci club Montebelluna  che ha totalizzato 40 minuti e 19 secondi,  lasciandosi alle spalle come secondo e terzo classificato, Antonio Sassano dello Ski Promotion e Antonio Giulio Ruggiero dello Sci Club Opi.

Fra le donne la prima a tagliare il traguardo è stata Emanuela Zappalà, ex nazionale skiroll e, per la categoria Master , la vittoria è andata  all’atleta locale Domenico Vespa. Presenti alla manifestazione erano società sportive regionali come lo  Sci Club di Pescocostanzo, Sci Club Opi, Sci Club Alfedena, Sci Club Barrea, Sci Club La Rocca.

«La manifestazione», concludono amareggiati gli organizzatori, « poteva essere una scusante per una più accurata manutenzione su un percorso competitivo per un giorno (il trofeo Skiroll), ma di interesse comune per 365 giorni all’anno».

17/09/2011 13.44