Mondiali di ciclismo di Copenhagen: nel Paralimpico oro per i fratelli Pizzi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3676

 

LANCIANO. L’Abruzzo dei pedali sul gradino più alto del podio. Ai Mondiali di paraciclismo in corso di svolgimento a Roskilde (Copenhagen) fino a domenica 11 settembre, ci pensano i fratelli  Ivano e Luca Pizzi, nel Tandem, a regalare all'Italia, nella seconda giornata di gare, uno splendido oro. Nella cronometro, sulla distanza di 30.6 km, gli azzurri volano e conquistano il titolo iridato in 38'17" con una media significativa di 47.946 k/h.

Argento alla coppia spagnola comandata da Christian Vengel Balboa (a 28") e bronzo agli statunitensi capeggiati da Clark Rachfal (a 38").

Per i Pizzi, di Lanciano, del Gruppo sportivo Fiamme Azzurre, campioni iridati in linea ai Mondiali del 2010, un risultato strepitoso. "I due fratelli sono sempre stati regolari, - spiega il commissario tecnico della Nazionale, Mario Valentini - spingendo su rapporti giusti con anche una difficoltà in più visto che hanno utilizzato la bici da strada adattata alla crono. Un grande risultato che ricompensa il lavoro finora svolto con passione e dedizione".

“Non ce l’aspettavamo – afferma Luca Pizzi – anche se in questi mesi ci siamo allenati tenacemente. Vincere nella cronometro e tra l’altro con una bici adattata per l’occasione, è una soddisfazione doppia. E’ stato difficile e duro, anche perché in competizione con specialisti del settore. Ma l’abbiamo spuntata. Siamo felicissimi. Questo risultato – aggiunge – ci porta anche alle Olimpiadi di Londra: ora è certo. Un ringraziamento alla famiglia e a tutti quelli che ci sono sempre vicino, sponsor compresi”. I  fratelli Pizzi torneranno su strada l’11 agosto, con la prova in linea.

 10/09/2011 12.56